martedì 12 marzo 2013

La LV=Cup intanto apparecchia la prima finale dell'anno

Mentre scorreva la quarta giornata del 6 Nations, quattro club Oltremanica erano alle prese per guadagnare un posto in finale e quindi puntare ad un biglietto garantito per la prossima Heineken Cup: gli Sale Sharks hanno battuto 21-15 i  London Saracens mentre gli Harlequins hanno superato 31-23 Bath nelle semifinali di LV=Cup e quindi domenica prossima, al Sixways di Worcester, i Quins e Sale si affronteranno nella finale. Chi vince si assicura un posto in HCup e l'occasione è preziosissima soprattutto per gli Sharks, reduci da una stagione di Premier disastrosa, trascorsa nei piani bassi della classifica e "graziata" per il momento dal pasticcio dei London Welsh nello schierare in campo Tyson Keats, il mediano passato anche per Viadana, ufficialmente non tesserato per gli Exiles che così si sono ritrovati con cinque punti di penalità e ora sono all'ultimo posto, a quota 17, con Sale che sale al penultimo, con 19. 

Al Salford City Stadium i Sarries chiudono il primo tempo in vantaggio di una lunghezza, 12-11, grazie ai quattro piazzati del mediano Ben Spencer arrivati nel primo quarto di gara, ma gli Sharks hanno dalla loro la meta della seconda linea Tom Holmes (foto), marcata al 36', che Danny Cipriani non riesce a trasformare, complice pure il vento che soffia contro e che è tutto a vantaggio nel gioco al piede per i Saracens. Nella ripresa, Spencer marca nuovamente all'ingresso nell'ultimo quarto e i londinesi mandano in campo i due ex nazionale inglese Matt Stevens e Charlie Hodgson per provare a chiudere i conti, ma dall'altra parte risponde Andy Powell, l'ex terza linea gallese con il vizio di girare in autostrada a bordo di un golf buggy. Sull'11-15 e dopo un paio di incursione degli ospiti, i padroni di casa al 66' trovano la seconda meta con Nathan Fowles, liberato da un off load di James Gaskell per il 18-15. A tre dalla fine Cipriani assicura la vittoria dalla piazzola. 

Gli Harlequins al The Stoop tengono a distanza Bath e vanno in meta quattro volte, tre già nel primo tempo: Tom Guest al 7', Tom Williams al 19' e il mediano Karl Dickson al 35', mentre nella ripresa sarà ancora Williams a firmare la doppietta. Il sudafricano Francois Louw risponde per gli ospiti al 25', si va negli spogliatoi sul 21-10 però per i Quins. Nella ripresa con la seconda meta di Williams i londinesi allungano al 52' sul 28-13 grazie anche alla trasformazione di Ben Botica, ma la meta di Nick Abendanon al 57' e il piede di Tom Heathcote scombussolano i piani, anche perché gli arlecchini sono in quattordici per il giallo all'ala Sam Smith. Sul 28-23, Botica risistema le cose al 66' dalla piazzola, approfittando del sin bin al pilone avversario Nathan Catt. Per le seconde linee dei campioni in carica inglesi è stata l'occasione di riscattare la sconfitta in Premier con i Chiefs che è costata il primo posto: tra meno di sette giorni l'opportunità per fare ancora meglio. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web