venerdì 23 marzo 2012

Friday Night Lights in Pro12 con un occhio a sabato

Diciottesimo turno di Pro12 entrato nel vivo con gli anticipi del venerdì sera, compreso quello di Glasgow dove i Warriors hanno battuto gli Aironi per 29-6. Scozzesi che all'ultimo cercano il punto di bonus, ma si fermano a tre mete: sono quelle realizzate nel primo tempo dall'ala Tommy Seymour a tre minuti dall'intervallo(nella foto), dal pilone Ryan Grant al 59' arrivata da una maul avanzante nei 22 mantovani e dall'estremo Peter Murchie al 73', con la palla che arriva al largo e lo scozzese libero sull'out di sinistra di andare marcare con il corridoio scoperto, mentre Tito Tebaldi e Luciano Orquera vengono assorbiti dal placcaggio sull'avversario accanto. 

I padroni di casa producono gioco e portano a casa poco con il piede all'apertura Duncan Weir, allungando sul 9-0 al 24'. Problemi per i mantovani in mischia (e coach Rowland Phillips inserisce Totò Perugini per Lorenzo Romano al 27' per riequilibrare la situazione) e in rimessa laterale, ma si segnalano anche le prestazioni di Sinoti Sinoti negli autoscontri e del solito Filippo Cattina che mette in ombra il ritorno di Mauro Bergamasco nello stesso reparto, la terza linea. Warriors che allungano, come detto, ma non hanno mai la grande occasione per spezzare da subito gli equilibri complice anche una buona difesa di Viadana che si riporta sotto con Orquera e al 33' è 9-6 per Glasgow. Ma poco prima dell'intervallo Seymour incrocia con il mediano Henry Pygros da una ruck nei 22, Bergamasco lascia scoperta la guardia all'interno ed è preso in contropiede all'ala. Si va negli spogliatoi sul 16-6.
La ripresa vede i Warriors premere dopo una prima fase ancora senza particolare abrasione. Ma intanto Weir continua a segnare dalla piazzola e al 59' Grant chiude la pratica, schiacciando la palla a terra dopo che lui e i colleghi avanti erodono terreno in maul. Al 67' arriva il giallo per Matias Aguero. Dopo la marcatura di Murchie, gli Aironi si portano nella metà campo avversaria per cercare il sussulto offensivo, perdono palla e i Warriors hanno l'ultima occasione per cercare il bonus, ma vengono chiusi mentre tentanto di muovere palla al largo nei 22 avversari. 
Lontano da casa agli Aironi continua a mancare la sostanza in attacco: le singole abilità ci sono anche, la convinzione di poter compiere un passo in più meno. Prossimo giro lontano dalla Zaffanella la settimana prossima, al Ravenhill per affrontare l'Ulster.

Rimanendo nei piani alti della classifica, visto che i Warriors confermano il loro quarto posto, il Leinster cede in casa agli Ospreys per 23-22. I gallesi mettono la freccia nel finale, al 76', con la meta del tallonatore Richard Hibbard trasformata dal solito Dan Biggar per il sorpasso decisivo dal 22-16 Leinster, che aveva chiuso il primo tempo sul 16-6 grazie anche alla meta di Ian Madigan al 33'. Al 51' il Numero 8 di Swansea George Stowers accorcia (19-16 con la conversione di Biggar), all'inizio dell'ultimo quarto Fergus McFadden va a segno dalla piazzola per gli irlandesi che al 62' si trovano in superiorità numerica per il giallo al flanker Justin Tipuric (fresco vincitore di 6 Nations), ma non ne approfittano e vengono battuti in volata. 

Il Leinster continua comunque a guidare il gruppo (3 sconfitte in campionato) con 64 punti, gli Ospreys salgono momentaneamente al secondo posto con 53, un punto di vantaggio sul Munster che scende in campo domani contro il Connacht. Glasgow è a 51 con cinque lunghezze di vantaggio sull'Ulster che domani è a Monigo.

Nei piani medio-bassi, vittoria dei Dragons in trasferta a Edimburgo per 29-15 con doppietta dell'ala Tonderai Chavhanga in meno di venti minuti di partita: all'8' e al 16' e poi c'è il piede di Steffan Jones: per l'apertura gallese la conversione delle due mete e tre piazzati. I punti di Edimburgo sono quelli del numero 10 Harry Leonard dalla piazzola. 

In classifica i Dragons salgono a 33 punti, lasciando tutta la pressione su Treviso precedentemente a pari punti, 29. Edimburgo (penultimo posto, ma tutta proiettata alla Heineken Cup) rimane a 23, così come gli Aironi che restano a 19, a chiudere il gruppo. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)