lunedì 6 maggio 2013

Top14, l'ambiente si scalda


E' il weekend della fine delle stagioni regolari in Europa: vale per Celti, Inglesi e anche per i francesi, cui per motivi vari abbiamo lasciato ultimamente un po' andare la briglia. Uno dei motivi è che anche la loro attenzione quest'anno è tutta focalizzati sull'Europa, con tre finaliste su quattro nelle Coppe. In ogni caso le ultime giornate del Top14 non hanno certo rivoluzionato la classifica, anzi son state praticamente tutte conferme.

Unico riposizionamento, quello tra le prime due: il primo posto della stagione regolare francese va, per un solo punto ma una vittoria in più (19 e un pari su 26 partite) e in zona Cesarini, al club più celebrato e lodato d'Europa dagli addetti ai lavori (attenzione ...), al Clermont Auvergne.
Non è stata l'ultima giornata, all'insegna della messe di mete ovunque (ben cinque bonus offensivi guadagnati in sette partite), a cambiare le carte in tavola.  Toulon ha infatti battuto 43-21 il già retrocesso Agen, con sei mete contro tre, tripletta per l'ala Alexis Palisson (non a caso presente nella nostra Selezione Continentale) e doppietta per l'ultimo arrivato Danie Roussow;  risponde il sonoro 67-3 del Clermont sul Bordeaux che più nulla aveva da chiedere: nove mete con doppiette del redivivo ala Julien Malzieu (in foto) e per i due centri Benson Stanley, Noa Nakaitaci ma timbra il cartellino anche il per nulla stanco Sitiveni Sivivatu all'altra ala. (Fa impressione la regolarità con cui marcano tutti i trequarti alverni: segno, come sovente rimarchiamo, di quanto il pack martelli sodo e preciso). Tra l'altro si tratta della 60' vittoria casalinga consecutiva di Clermont: è record assoluto. Se Jonny Wilkinson segnando 13 punti nell'ultima giornata ha rafforzato la sua leadership tra i marcatori, le 15 mete di Napolioni Nalaga gli consentono di rimanere metaman del torneo anche se ha riposato.
Il sorpasso dei Jaunards è avvenuto alla ... penultima occasione: prima un po' di punti rosicchiati qua e là ma con Tolone sempre avanti, arrivava per le duellanti a distanza una doppia sconfitta alla 22' giornata in terra basca che pareva congelare le posizioni,  rimarcato per di più dal 26 pari nello scontro diretto in riva al Mediterraneo a due turni dalla fine, col  club provenzale rimasto due punti avanti. Il patatrac rossonero arrivava alla penultima giornata, dopo un intero campionato passato in testa e subito prima della semifinale di coppa: se Clermont si "rodava" alla grande battendo in casa i campioni in carica del Tolosa per 37-26 (quattro mete a due con doppietta di Sivivatu),  Tolone invece accusava la pressione e perdeva a Grenoble per un punto, 25-24, subendo meta a un minuto dalla fine dal mediano Julien Pelissié autore di 15 punti. Poco male comunque, le due contendenti ora attenderanno in casa le semifinaliste che emergeranno dai quarti ("barrage"), per poi eventualmente disputarsi oltre alla Coppa Europa anche il Bouclier de Brennus allo Stade de France. Tanta carne al fuoco per le duellanti, e ci mancava solo mercuriale presidente tolonese Mourad Boudjiellal a gettare benzina sul fuoco. Ha più o meno detto che col budget di cui dispone il Clermont sarebbero buoni tutti; budget che arriva da sponsor a suo avviso "spintanei", forzati dal gigante Michelin a versare altrimenti gli taglierebbe le commesse, mentre lui gli sponsor deve andare a cercarseli e convincerli uno per uno. La risposta dei tifosi dell'Auvergne è stata lanciare la Mouradthon, una sorta di Telethon in cui si versa un centesimo di euro ciascuno, per aiutare le provate finanze del magnate provenzale. Raccogliendo per adesso oltre 12.000 "mi piace" nella pagina dedicata.

Ai barrage si qualificano le squadre com'erano, nelle posizioni di quando le lasciammo: Tolosa terza e Castres quarta col vantaggio del quarto di finale in casa, Montpellier quinta e Racing sesta a visitare rispettivamente quarta e terza.  La partecipazione ai playoff non era più in dubbio dopo che anche l'ultima a crederci, Perpignan, era stata costretta a mollare il sogno a suon di sconfitte, contemporanee o poco precedenti l'estromissione in semifinale dalla Euro Challenge. Se la terza posizione era relativamente sicura da tempo, le altre son rimaste quelle ma alla fine sono tutte raggruppate in due punti: merito del Racing che in casa nell'ultima giornata riesce a difendersi dal Castres, 29-28 il finale. I n vantaggio 22-6 all'intervallo, al 71' era sorpasso 22-23 dei forti Tarnais che alla fine han marcato tre mete contro le due dei parigini; era la meta del pilone Ben Arous trasformata da Machenaud a rimettere a posto le cose. Al Castres comunque bastava il bonus difensivo per garantirsi il quarto posto. Montpellier infatti pur racimolando 5 punti col Perpignan (50-22 il finale, sette mete a quattro con doppietta di Bustos Moyano), non poteva raggiungere Castres, doveva solo completare l'operazione sorpasso del Racing, dopo che questa aveva lasciato per strada tre punti perdendo come di prammatica il derby con lo Stade Francais alla penultima giornata(19-16, una meta per parte,tutti di Wisniewski i punti del Racing). Alla fine comunque il sesto posto vale il quinto, è solo questione di chi incontrare.
Il tabellone è definito, quindi Clermont attende in semifinale la vincente di Castres-Montpellier, Tolone quella di Tolosa-Racing.

Oltre il sesto, le deluse ma non solo e non è ancora detto tutto.
Perpignan è settima, staccata di 12 punti dalla sesta: ci ha provato a lungo a recuperare i disastri di inizio stagione, forse il segnale di mollare è arrivato alla 23' con la sconfitta in casa col Castres per un punto; la sepoltura definitiva è giunta alla penultima con la sconfitta ad Agen. Per i catalani e per lo Stade Francais, finito decimo in classifica e mai in stagione riuscito ad affacciarsi ai piani alti, balla comunque ancora un posto in Heineken Cup 2013/14: andrà ai parigini di Sergio Parisse se vinceranno la Amlin Euro Challenge (a Dublino, col Leinster; dura come il ferro), altrimenti sarà la quarta finale persa e il settimo posto in Coppa Europa, guadagnato dalla finale tutta francese di questa stagione, andrà ai  mediterranei.

Sotto all'USAP in classifica han finito appaiate a 57 punti le due basche Bayonne e Biarritz: ci sono arrivate per strade diametralmente opposte - crisi iniziale e poi recupero di confidenza per l'Aviron, bell'inizio e crisi finale per i Biarrots. Squadre da rifondare, solo che i primi a quanto pare hanno le risorse per farlo, mentre i secondi giunti a fine ciclo, forse no.

Dello Stade s'è detto, si gioca tutta la stagione a Dublino; per Grenoble s'è trattato di una stagione a momenti memorabile, spesa per tre quarti in piena zona playoff per poi ridimensionarsi nel finale, quando le panchine lunghe - altrui - han pesato. Anche per Bordeaux tutto è bene quel che finisce bene, al contrario di quelli che li precedono di una posizione, han speso tre quarti del campionato a lottare per sfuggire alla retrocessione, salvo riuscire salvarsi in modo tutto sommato tranquillo solo nel finale de campionato. complice qualche rientro importante (l'apertura Camille Lopez, tanto per fare un nome).

Seconda retrocessa è  l'Agen di Patrick Sella, nella più classica delle crisi da seconda stagione in alto; per il Mont de Marsan con due sole vittorie in campionato invece, è sempre stata crisi o meglio, impossibilità di adeguarsi al livello. Saranno rimpiazzate dall'Oyonnax e dalla vincitrice dei playoff del ProD2: qualificate alla fine del campionato Pro più lungo al Mondo -  30 giornate - sono Pau vs LaRochelle di Gonzo Canale e di un altro italo-argentino, il 22enne lock Leandro Cedaro, e Brive vs Aurillac: un bel mix di squadre recenti al Top e nomi storici. Sarà per l'anno venturo sia per il Lyon di Chabal, Nallet e Leguizamon (ottavo classificato) e per il Narbonne di Joshua Furno (nono).
Tra barrage, playoff, seconda promozione etc., la stagione francese è ancora lunga. 


Classifica finaleClassement
PtsbobdJGNPp.c.Diff.
1
Clermont
=
9185261916779418361
2
Toulon
=
90115261817779456323
3
Stade Toulousain
=
7974261709702501201
4
Castres
=
7437261529599489110
5
Montpellier
7354261601057052050
-
Racing
7327261601051243181
7
Perpignan
=
61272613013593607-14
8
Bayonne
57162612113467609-142
-
Biarritz
57342612113505540-35
10
Stade Français
54222612113578691-113
-
Grenoble
54152612014480606-126
12
Bordeaux-Bègles
=
4749268117561584-23
13
Agen
=
3116266020423709-286
14
Mont de Marsan
=
1617262024374761-387

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web