giovedì 8 agosto 2013

Don't cry for me Argentina - and Kings


Il SuperXV è appena finito e già riflette sul suo futuro. Ovviamente espansivo: l'ingresso nel The Rugby Championship prossimamente al via dell'Argentina ne fa parte propedeutica ma non è stato il primo passo.
Le trattative iniziarono dopo il terzo posto ai Mondiali francesi del 2007, la prima fase si compì nel 2010 con la creazione dei PampasXV e la loro partecipazione alla Vodacom Cup sudafricana, da loro vinta nel 2011; la seconda fase appunto culmina nel 2012, con la calata dei Pumas nel torneo ex Tri-Nations; l'ulteriore evoluzione è complessa ed è prevista nel 2016, post Mondiali inglesi. Tale passo ha come pre-condizione la creazione di un campionato professionistico argentino, in modo da avere una base adeguata di giocatori "acclimatati" alle dinamiche australi; dopodiché due franchigie argentine verrebbero accolte nella SANZAR, che guarda caso è l'Ente Super-Federale che organizza sia The Championship che SuperRugby.

Sin qui il piano pare lineare - ne fa apertamente cenno anche un tecnico puro come Graham Henry, consulente part time dei Pumas e dei Blues. Il problema è il pre-requisito: un campionato Pro locale significa schei e in Argentina sta tornando di moda la tristemente nota canzone no tiengo dinero. Il Paese è difatti nuovamente sull'orlo del default: è già blocco dei capitali in uscita, cambio ufficiale fisso, multinazionali in fuga e altre amenità purtroppo dejà vu da quelle parti. In tali condizioni, creare un campionato Pro sarebbe un azzardo: contributi Irb a parte, con quale voglia rientrerebbero i tanti "europei"?

La riforma del SuperRugby non si limiterebbe all'ingresso degli argentini, l'occasione rappresenterebbe il classico due piccioni con una fava. Il Presidente Sanzar Greg Peters ha infatti appena dichiarato di "comprendere perfettamenteil desiderio sudafricano di passare da cinque a sei franchigie nel Super Rugby. Vi abbiamo narrato dell'autentico trauma con polemiche annesse, determinato dalla formula "andata e ritorno della morte" tra Lions e Southern Kings. per determinare la quinta sudafricana nel SuperXV del 2014. "La regione dei Kings (esclusa dal SuperRugby 2014, ndr) rappresenta il  32% dei tesserati sudafricani e il 72% sono di colore", ha puntualizzato lo spiaciuto presidente.
Con l'allargamento, assieme al primo piccione - le due franchigie argentine - arriverebbe quindi anche il secondo: i tempi sarebbero finalmente maturi per sistemare definitivamente il fatto compiuto della sesta franchigia sudafricana.

Diciotto squadre distribuite lungo tre Oceani e una dozzina di fusi orari: giocoforza a questo punto ridisegnare la struttura del Torneo. Da tre Conference interconnesse potrebbe passare a due Aree distinte: Atlantica a otto squadre argentine- sudafricane, Pacifica con le dieci neozelandesi- australiane (nessuno ovviamente fa manco cenno a eliminare due franchigie da qui, per equilibrare le aree). Le Aree si confronterebbero solo nei playoff, magari allargati. Sarebbe il terzo piccione con la medesima fava: consentirebbe un qualche risparmio di logistica e quindi di spese, playoff però ancora a parte, anzi potenzialmente molto peggio sotto tale profilo.

Si tratta di un bel piano espansivo, di quelli che piacciono ai Paesi in Pieno Sviluppo; tralasciano però di fare i conti con l'oste, l'economia. Immersi nei nostri problemi noi europei ne sentiamo parlar poco, ma la crisi attraverso il crollo dei prezzi delle Commodities (ferro, rame, oro, carbone), sta attualmente iniziando a mordere anche i Paesi esportatori di Materie Prime come Sudafrica e Australia. Per non dire di come stia l'Argentina, per la quale come da famosa canzone, nessuno piange.
A meno che il Giappone, nel frattempo ... ma s'era detto che i White Blossom avrebbero atteso dopo il LORO mondiale del 2019. E intanto la Pacific Nations Cup integra Usa e Canada. Oggi Australi, domani il Mondo! 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web