domenica 7 marzo 2010

Super14, Bulls guidano anche se non giocano

Con la quarta giornata di Super14 iniziano i riposi (due team su 14 rimangono a turno "at bay") e la cosa si pensava favorisse gli inseguitori dei Bulls, in sosta dopo le tre vittorie casalinghe con bonus da cinquanta punti segnati ognuna.
Invece le altre due squadre a punteggio pieno perdono - Hurricanes in trasferta e Chiefs in casa - e la franchigia di Pretoria rimane in testa senza giocare, pur raggiunta nel punteggio dai Chiefs grazie al punticino di bonus difensivo.
Ne approfittano più solidamente Brumbies, Crusaders e Stormers per farsi sotto alla zona playoff grazie a vittorie casalinghe. In mezzo con due vittorie e due sconfitte i sorprendenti Reds di Ewen McKenzie, gli altrettanto ringalluzziti Cheethas, poi i Blues dai soliti alti e bassi e i deludenti Waratahs. Highlanders con una sola vittoria; ancora fermi a zero vittorie Lions, Western Province (non hanno giocato ieri) e la delusione delle delusioni Sharks, che pure qualche segnale di recupero lo fa intravedere.
I risultati della 4' giornata:

Ven - 5th Mar
Chiefs 18 - 23 Reds
Brumbies 24 - 13 Lions
Sab - 6th Mar
Stormers 33 - 0 Highlanders
Cheetahs 28 - 12 Hurricanes
Crusaders 33 - 20 Blues
Waratahs 25 - 21 Sharks


- In Nuova Zelanda:
I Chiefs reduci da tre vittorie in trasferta vengono inopinatamente sconfitti appena tornati a casa dai mai domi Reds (ma pieni di problemi finanziari, tanto da richiedere il bailout della ARU).
In effetti la franchigia neozelandese s'era lagnata anticipatamente di essere costretta a giocare venerdì dopo esser rientrati lunedì da una tournèe di tre settimane attraverso undici fusi orari. In effetti i padroni di casa partono alla grande segnando tre mete in venti minuti con le ali Sivivatu, masaga e il pilone Taumalolo, ma dal 25' in poi, dopo l'unico piazzato di un imprecisissimo Donald, si spengono. I Reds non si perdono d'animo e recuperano in un'ora, segnando alla fine due mete e 13 punti col piede di Quade Cooper.
Nel frattempo il capitano dei Chiefs Sione Lauaki (in foto), fuori per due turni per placcaggio pericoloso, è investigato dalla polizia per crimini fuori dal campo. Il ragazzone non è nuovo a troubles comportamentali: nel 2006 si azzuffò fuori da un bar e l'anno scorso sfasciò la stanza di un motel: a certa gente il rugby serve per sfogarsi.
I Crusaders vincono la classicissima coi Blues senza arrivare al bonus. Il primo tempo si conclude 16-15 con una meta di uno dei tre fratelli Whitelock (stavolta tocca a George) e tre penalty di Carter (sette su sette e 18 punti) contro un drop e 4 piazzati di Stephen Brett, 15 punti alla prima partita contro la sua ex squadra. Nel secondo tempo i Crusaders fissano la disciplina, arrivano le mete dei due centri Crotty e Fruean ma al posto della quarta arriva l'unica meta dei Blues segnata dal mediano Mathewson, rubando palla da una ruck.
- In Australia:
I Brumbies controllano e battono agevolmente nella pioggia i Lions che pure avevan attuato un certo turnover (fuori Carlos Spencer ad esempio). I Sudafricani sono troppo nervosi e la mischia irrita l'arbitro Welsch al punto da strappargli una meta di punizione, una rarità al Sud. Nel secondo tempo arrivano le mete di Lealifano e Moore, attutite da quella di Franklin e senza la quarta per il bonus.
A Sidney in casa Waratahs ci provano gli Sharks ancora a secco, con Andy Goode apertura titolare (e nuovamente espulso per dieci minuti) e Pienaar mediano al posto di Kockott, ma devono accontentarsi del punto di bonus. Inizia Goode come al suo solito con un drop dopo tre minuti, segue uno scambio di penalty tra Goode e Barnes.
Al ventesimo parte il quarto d'ora pazzo: gli Sharks si vedono due uomini, Jan Du Plessis e Goode, sbattuti nel sin bin nel giro di tre minuti, ma invece di subire segnano subito una meta con un intecetto da sessanta metri di Ryan Kankowski; i padroni di casa vanno in tilt e gli Sharks in tredici segnano con Pienaar una ulteriore punizione, smentendo così il postulato di DeRossi - un cartellino giallo vale dieci punti in meno. La follia prosegue a campi invertiti: rientra Du Plessis e Halangahu marca meta, rientra anche Goode e prima della fine del tempo il centro Tom Carter si fa muscolarmente largo fino alla seconda meta, pe ril 18-14 finale del primo tempo.
Al 50' Polota-Nau porta i suoi 113kg sopra Terblanche e in meta ma all'ora di gioco arriva la meta di Jacobs trasformata da Goode ad avvicinare i due team sul 25-21. Nei minuti finali Kourtney Beale viene cacciato fuori per aver intenzionalmente intercettato un passaggio che mandava in meta gli Sharks ma l'arbitro concede solo un calcio di punizione e null'altro.
- In Sudafrica:
Gli Stormers annichilano gli Highlanders con una superba prova difensiva ma contemporanemamente segnando le quatto mete che servono per il bonus offensivo col tallonatore Deon Fourie, Schalk Burger, Louw rimpiazzo del precedente e infine Habana all'ultimo minuto.
- Grande prestazione casalinga dei Cheethas che concludono la striscia di tre vittorie degli Hurricanes, difendendo tra l'altro la leadership in campionato dei Bulls.
Ci riescono giocando "alla europea" come da loro caratteristiche: grande mischia, solida rimessa laterale e difesa, gioco tattico intelligente e bombardamento strategico - Meyer Bosman piazza tre dei suoi quattro centri dalla sua metà campo, da aggiungersi agli altri tre piazzati "normali" di Oliver. Gli Hurricanes segnano due mete contro una di Kabamba Floors ma non basta. Unico aspetto negativo per i padroni di casa, l'infortunio a Broussow.
La classifica provvisoria:

Pos Team P W D L F A PD B Pts
1. Bulls 3 3 0 0 149 104 45 3 15
2. Chiefs 4 2 0 1 146 125 21 3 15
3. Stormers 4 3 0 1 103 38 65 2 14
4. Hurricanes 4 3 0 1 126 88 38 2 14
5. Crusaders 4 3 0 1 120 84 36 2 14
6. Brumbies 4 3 0 1 99 95 4 0 12
7. Reds 4 2 0 2 112 95 17 2 10
8. Cheetahs 4 2 0 2 101 114 -13 1 9
9. Blues 4 2 0 2 86 100 -14 1 9
10. Waratahs 4 2 0 2 99 124 -25 1 9
11. Highlanders 4 1 0 3 63 108 -45 0 5
12. Sharks 4 0 0 4 65 104 -39 3 3
13. Lions 4 0 0 4 109 155 -46 2 2
14. Western Force 3 0 0 3 56 108 -52 0 0

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web