giovedì 1 aprile 2010

Settimana Rugby League

Siamo all'appuntamento del giovedì con la rubrica Rugby League - la parola va a Matteo Visonà - FIRL.
La SuperLeague Boreale è all'ottavo round. I Wigan Warriors leader solitari della classifica hanno inguaiato con quattro mete a una i campioni in carica di Leeds, limitati quest'anno dai numerosi infortuni. I Rhinos provano a rimediare col richiamo dal rugby union di Lee Smith, 23 anni, marcatore della meta decisiva nella Grand Final della scorsa stagione, già "pentito" dopo il passaggio ai London Wasps con solo un paio di partite giocate.


Tengono i ritmi Warrington e St. Helens entrambi vittoriosi negli scontri diretti con Huddersfield e Wakefield, che di conseguenza perdono il contatto con la testa della classifica. Perde anche Hull, a sorpresa in casa del Salford, terzultimo in classifica. Vince Bradford contro gli Harlequins - medesimo club dei Quins di Rugby Union - soli in fondo alla classifica a 2 punti (una vittoria). Stop per i Crusaders gallesi, battuti in trasferta da Castleford che li raggiunge in classifica.
Torna alla vittoria la compagine franco-catalana di Perpignan che batte Hull KR per 16 - 10, dopo aver guidato per 16 - 00 e difeso allo stremo sin quasi alla fine del match. Nonostante il coming back dei britannici i Catalani riescono a portare a casa il match e iniziano a risalire la classifica dopo un brutto inizio di campionato, opposto ai risultati della stagione scorsa.

Huddersfield 6 Vs 24 St Helens
Salford 27 Vs 20 Hull
Catalans 16 Vs 10 Hull KR
Warrington 32 Vs 16 Wakefield
Castleford 22 Vs 16 Crusaders
Bradford 19 Vs 12 Harlequins
Wigan 24 Vs 04 Leeds

Classifica: Wigan 14, Warrington 12, St Helens 12, Huddersfield 10,
Hull 10, Wakefield 10, Hull KR 08, Bradford 08, Leeds 06, Castleford 06, Crusaders RL 06, Salford 04, Catalans 04, Harlequins RL 02


Arriviamo Down Under, dove tra venerdì e lunedì (weekend lunghi laggiù), sdraiati sui lievi pendii erbosi che costituiscono diversi stadi nei parchi pubblici di metropoli e suburbi (altro che panchine, cani e facce losche), la gente s'è goduta tra sole o fresco serale del primo autunno e birra, il Terzo Round del campionato NRL.

La giornata ha presentato punteggi dai gap molto larghi tranne che a Penrith dove le Pantere hanno ceduto di soli 4 punti (una meta nel RL vale 4 punti + 2 per la trasformazione) ai campioni del 2009, i Melbourne Storms. Deliziosa prima meta di Brett Finch: buco di Cronk, due fanta - offload e palla oltre la linea .
Festeggiano i coniglietti di South Sydney che si sono riscattarsi dalla precedente sconfitta: i Rabbitohs hanno regolato con un sonoro 08-30 gli Sharks alla 13^ sconfitta consecutiva.
Ancora protagonista Benji Marshall dei West Tigers nella partita contro gli Eels. l'All Gold (così vengono chiamati i Neozelandesi del XIII, mentre All White sono i nazionali di calcio) fa da playmaker e in coppia con Lote Tuqiri dà vero spettacolo: al 6^ calcetto rasoterra per il gigante aborigeno che raccoglie il rimbalzo e schiaccia in meta. Allo scadere drop tra i pali. Nel secondo tempo altra fantastica meta in mezzo ai pali dopo uno scambio di passaggi. Nel frattempo Lote replica la meta del primo tempo. Non contento Marshall si concede di attraversare il campo per la seconda meta alla fine del match...
I Dragons portano a casa la loro terza vittoria su tre con la sonora sconfitta dei Cowboys fermi a 2 punti. St. George Illawarra conferma di avere un punto di forza nella difesa, solamente 4 mete concesse dall'inizio del campionato. Molto bello il drop in movimento di Soward allo scadere del primo tempo.
Larga vittoria anche dei Sea Eagles che, nonostante lascino la prima marcatura ai Newcastle Knights, dilagano con sei mete tutte trasformate da Jamie Lyon.
I Titans si concedono la terza vittoria dopo quella rocambolesca della scorsa settimana e raggiungono i Dragons in vetta alla classifica. Quattro mete a uno che non lascia scampo ai Raiders.
Vittoria anche per i Warriors neozelandesi sui Brisbane Broncos sempre più in emergenza infermeria. Il team di Terry Campese chiude il primo tempo sotto per 10 - 14, all'inizio del secondo riesce a portarsi in vantaggio 16 - 14 ma poi si spegne insospettabilmente e i Warriors dilagano, aproffittando di ogni errore avversario chiudendo il conto sul 48 - 14.
Uno show da dodici mete, 5 delle quali del centro (numero 3) Josh Morris, invece sono state il sigillo ad una larghissima vittoria dei Bulldogs sui Roosters che hanno giocato un match pieno di errori - tutti pagati salati.

West Tigers 23 Vs 12 Eels
Dragons 33 Vs 08 Cowboys
Panthers 10 Vs 16 Storm
Sea Eagles 36 Vs 12 Knights
Titans 24 Vs 04 Raiders
Broncos 16 Vs 48 Warriors
Bulldogs 60 Vs 14 Roosters
Sharks 08 Vs 30 Rabbitohs

7 commenti:

Faggy86 ha detto...

Marshall(il mio giocatore di RL preferito) e Tuqiri sono un'accoppiata spaventosa, l'ho pensato appena ci fu il trasferimento dell'ala ai Tigers, partita veramente molto bella, peccato per i miei Eels!

un'applauso ai Warriors che oltre a battere Broncos(e chi l'avrebbe mai detto! anche se dobbiamo dire che hanno pesato 2 importanti infortuni degli Australiani)lo fanno in puro stile neozelandese, e cioè con forza fisica e offloads(mai visti una quantità tale!!!), bella squadra, mi rimagio subito le parole che ho detto l'altra volta, e li rilancio per un'ottimo campionato

molto bella Panthers Vs Storm ed un'applauso ai Rabbitohs che si rifanno dopo il tragico campionato dell'anno scorso, inoltre anche quest'anno i Dragons sono un'ottima squadra ma vediamo se reggeranno fino alla fine...

Abr ha detto...

Tnxs Faggy per il contributo. Comenti tecnici a Matteo, per intanto Long live to rugbyXIII!

Anche perchè (già detto), da un punto di vista puramente Union, uno dei motivi della relativa insufficienza dei trequarti nazionali a mio avviso risiede proprio nella scarsa diffusione del XIII in Italia.

Faggy86 ha detto...

prego!

seguo sempre il league, e quest'anno, grazie a Matteo, inizierò ad allenarmi nei Gladiators a Roma...nn vedo l'ora!

secondo me, la FIRL e la FIR dovrebbero arrivare ad un compromesso e fare in modo che in estate le squadre di Union giochino a League, potrebbe essere un buon allenamento...

porcorosso ha detto...

Ciao Faggy e ABR
Un compromesso (siamo disposti a corvee varie eventualmente) sarebbe oro colato per noi, anche se detta onestamente allo stato attuale non abbiamo molto da offrire, speriamo che si possa costruire su delle basi più solide in futuro.
Noi siamo al lavoro! Se ne esce qualcosa di buono credo gioverà a tutti gli amanti della palla ovale :)
Saluti e Grazie ancora!!!

Abr ha detto...

Un compromesso appunto, stile "pace in cambio di territori": la RL offre la possibilità di affinare velocemente gli skills di offload e passing game e ci guadagna visibilitàa e praticanti, la RU apporta i trequarti e ci guadagna un miglioramento medio degli skill nei reparti arretrati.
Non la troverei una cattiva idea quella dello scambio estivo, di giocatori più che di squadre: fossi un pezzo grosso della IRL (o della Fir) proporrei l'idea di faggy ...

porcorosso ha detto...

Personalmente è da mesi che studio il miglior modo per avanzare una proposta del genere allo Union. A livello potenziale è ovviamente una grossa opportunità, per entrambi. Ma allo stato attuale la FIRL non può permettersi $$$ una base tecnica di skills teaching sufficiente a soddisfare il livello attuale del RU italiano... ovvero siamo ancora troppo scarsi e squattrinati :D :D :D ... ciò non vuol dire che non si possa partire da livelli più bassi :)
Ciao e grazie per i suggerimenti/spazi!!!!

Abr ha detto...

Buono a sapersi ....

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web