venerdì 11 marzo 2011

Keatley stona al piede, ma batte gli Aironi

Aironi's Alberto DeMarchi is hauled down by the Connacht defenceVento e acqua. E pure neve negli ultimi venti minuti. Il bollettino meteo che arriva da Galway parla di un match inzuppato, quello tra i padroni di casa del Connacht e gli Aironi, valido per il recupero della decima giornata di Magners League, che era stata rinviata causa freddo e campi ghiacciati tra l'altro. Alla fine il punteggio dice 11-6 per i padroni di casa che così, in sette giorni, raccolgono gli scalpi della Benetton Treviso e dei mantovani. Che sul finire di partita riescono a raccogliere i sei punti che valgono il sesto punto di bonus in stagione.
E dunque gli Aironi di coach Rowland Phillips dovranno attendere solo un paio di settimane per rifarsi contro la compagine irlandese che dalla sua ha un talento che matura di volta in volta, vale a dire l'apertura Ian Keatley ormai prossimo al trasferimento al Munster a fine campionato: il numero 10 abbassa le percentuali dalla piazzola con un 2/6, ma è l'autore della meta che di fatto marca la differenza nel risultato (nella foto © Getty Images il pilone Alberto De Marchi prova a farsi largo).
Inizio tattico, al piede, come logico che sia quando diventa difficile muovere palla alla mano su un terreno di gioco battuto dall'acqua. I padroni di casa conquistano comunque terreno e già al 5' potrebbero aprire le marcature per un calcio di punizione che Keatley calcia a lato. Dieci minuti più tardi si fa perdonare: Nick Williams va a scontrarsi con l'arbitro, il gallese Jones, uscendo da una ruck nei 22 avversari - evidentemente il vento ha scombussolato un po' tutti - e perde il controllo del pallone che immediatamente viene rilanciato dall'altra parte del campo. Il triangolo allargato dei bassaioli (James Marshall, Kaine Robertson e Danwel Demas) non riescono ad organizzarsi una volta rientrati a chiudere gli spazi, il Connacht recupera il possesso e il capitano Marco Bortolami si fa pescare in fuorigioco. Keatley realizza così il momentaneo 3-0.
Al 22' Demas stavolta annulla in area di meta un calcetto a seguire dell'ala Brian Tuohy e al 34' viene fischiato un fallo in mischia ordinata agli Aironi. Keatley però non infila i pali. Padroni di casa che comunque sono padroni del campo e sfiorano la marcatura pesante con l'altra ala, Fionn Carr, che viene lanciato da un passaggio dell'apertura che l'arbitro giudica in avanti. Mirino impreciso dunque per Keatley che però rimedia allo scadere del primo tempo: combinando con il centro Troy Nathan si invola verso la meta e la trova, nonostante il placcaggio portato da Riccardo Bocchino, scivolando sull'erba fradicia. Da posizione angolata non trova la conversione e si va negli spogliatoi sull'8-0 per la squadra di Galway.
La ripresa inizia con un calcio di Tito Tebaldi, tornato titolare alla mediana, da dentro i propri 22 lungo la linea laterale che il flanker Jonny O'Connor raccoglie direttamente fuori dal campo, ma Jones fischia un fuorigioco a Josh Sole e allora i padroni di casa chiedono una mischia sui 10 metri. La pressione sale, ma gli Aironi si difendono. Al 46' Keatley ha un'altra buona occasione, ma la spreca nuovamente: pensare che il ragazzo in incontri precedenti ha dimostrato di saperci fare anche con il tempo avverso. E infatti al 52' trova la via giusta direttamente dai 40 metri, dopo un fischio ai danni di Bocchino che non si leva in qualità di placcatore una volta a terra.
Sull'11-0, entra Giulio Toniolatti che rileva Robertson all'ala. Passa un minuto e lo stesso Toniolatti si rende protagonista di una quasi meta. Azione insistita degli ospiti, Toniolatti alla fine parte dalla ruck e si tuffa, allunga il braccio e l'ovale sembrerebbe arrivare a toccare per lo meno la linea dell'area di meta. Ma il TMO nega la gioia, probabilmente considerando un secondo movimento del trequarti. Non arrivano i cinque punti, ne arrivano invece tre dal piede di Tebaldi perché comunque si ritorna sul vantaggio precedentemente sanzionato da Jones ed è 11-3 al 66'.
I mantovani vogliono rifarsi vivi in avanti e ci riescono nel finale di gara, come spesso accade quando sono lontani dallo Zaffanella: già contro l'Ulster venerdì scorso avevano dimostrato determinazione durante l'ultimo quarto di partita. E al 75' ancora Tebaldi infila altri tre punti per l'11-6 definitivo che vuol dire sesto punto di bonus guadagnato, secondo in trasferta oltremanica. Mica fichi, almeno per adesso.

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web