giovedì 15 marzo 2012

Intanto, nei club d'Europa ... updated

Due cose son successe nell'Europa "maggiore" aldilà del Sei Nazioni (anzi tre: vedere UPDATE in fondo): la ventesima giornata del Top14 francese e le semifinali di Anglo-Welsh Cup. Siccome 'sto giro siamo andati "lunghi", facciamo un rapido punto della situazione across the Channel.

LV= Cup - Le semifinali del torneo anglo gallese vedevano tre club inglesi e uno gallese, la finale sarà solo per inglesi: una sfida ai vertici Saints -Tigers, che si giocherà al Sixways di Worcester il 18 marzo.
- Bath 16 - 17 Leicester: agli ordini del referee Dave Pearson, al Recreation Ground l'inizio è dei Tigers, guidati dal  flanker neozelandese Craig Newby al rientro da un lungo infortunio, con la meta del lock 21enne ex Worcester Graham Kitchener. Recupero con meta per i padroni di casa di Lee Mears , hooker da anni nel giro della nazionale, in una squadra schierata pressoché al gran completo (Banahan, Vesty, Carraro, Barkley, Biggs dietro, Bell, Mears, Attwood, Louw, Skirving davanti, Claasens in mediana, più 19enne apertura Heathcote). Nel secondo tempo è campo per i piazzatori e la partita la vince il 19enne apertura delle Tigri George Ford, mentre Billy Twelvetrees è schierato al suo posto di primo centro, più Horacio Agulla e Scott Hamilton in fondo a far da chiocce.
- Northampton Saints 27 - 12 Scarlets: facile vittoria due mete a zero contro il Llanelli depauperato dalla sua nazionale ( e non solo, vedi Ben Morgan) e aggrappato a Stephen Jones. Dall'altra parte c'è l'esperienza di Tom Wood, Stephen Myler (14 punti), Paul Diggin e Geoge Pisi, più la freschezza di Vassily Artermiev. Non serve nemmeno Ryan Lamb, entrato nell'ultima parte come Soane Tongaui'ha. Mete del pilone Alex Waller e dell'ala Scott Armstrong.

Top14, ventesima giornata -
- Un solo match di alta classifica, Tolosa batte Castres 34-27, quattro mete a tre, 14 punti al piede di Luke McAlister nella mediana tolosana tutta Luke e tutta australe con Burgess. Sono gli ospiti a partire a razzo, arrivando a chiudere il primo tempo col pi-greco (3-14). All'inizio del secondo tempo bastano 5 minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio, grazie alle mete in sequenza del miglior marcatore di mete della stagione sinora, l'ala Yves Donguy, e del pilone Census Johnston. Castres non si arrende, ripassa a condurre con la meta del flanker Yannick Caballero e i piazzati di Romain Teulet e Pierre Barnard. E' la meta a 5 minuti dalla fine del giovane nr.8 di rincalzo Gillian Galan, subentrato a Sowerby, a dare la vittoria ai campioni in carica.
- In tutte le altre sfide passano le squadre di testa, tranne a Perpignan dove l'USAP ferma sul pareggio 22 pari il Tolone: una meta per parte, ospiti avanti fino al 9-16 del 50', con Matt Giteau schierato per la prima volta all'apertura a piazzare (17 punti). Il pari arriva con la meta di Rudi Coetzee, poi Giteau riporta avanti Tolone, per venir raggiunto da Melé a un minuto dalla fine.
Tutto secondo pronostici le altre partite.
- Nell'anticipo di venerdì, vittoria casalinga del Racing con Dellapé tornato da titolare sul Bordeaux per 22-13, con una meta per parte e 17 punti al piede per il giovane estremo Gaetan Germain. JMHernandez in mediana, Wisniewski e Frans Steyn sempre fuori: non credo abbiano giocato più di quattro partite su venti in questa stagione.
- Sabato Montpellier inguaia in modo definitivo Bayonne, sconfiggendolo 37-26, 19 punti al piede di Bustos Moyano, un drop di Santiago Fernandez e tre mete a due, con doppietta di Timoci Nagusa, l'altra meta per i padroni di casa è del flanker Remy Martin; di Boyet e Huget l'anno prossimo a Tolosa le mete dei baschi. Giusto per dare due dei nomi noti assieme a quelli dei tanti campioni, presi per fare un ben diverso campionato. Ora Bayonne è penultima staccata e in Francia ne retrocedono due. I Joe Rokocoko, Sam Gerber, Mark Chisolm, Neemia Tialata (partito dalla panchina), per non dire dell'assente Mike Phillips, dovranno rifarsi per forza con l'ultima chance, la serie di scontri diretti con le altre a fondo classifica.
- L'altra basca Biarritz stacca la odiata vicina e sale a raggiungere Perpignan, vincendo in casa col Brive per 26-11: non perdono più da da quanto è tornato Yachvili, lasciato a casa dalla nazionale la settimana scorsa  e ripreso ora che il campionato sarà in sosta. Per il mediano più chiave che c'è sono 16 i punti, in totale è due mete a una e tre cartellini gialli a testimoniare la tensione in campo.
- Clermont va a vincere ad Agen per 20-29, due mete a una e 17 punti per Brock James, 15 i punti dall'altra parte per Conrad Barnard, il miglior marcatore del torneo sinora. Del resto, quando i "vecchi" come Sivivatu, Malzieu e Byrne non possono giocare, entrano per gli Alverni giovani come Nakaitaci, Buttin e Murimurivalu che non li fanno rimpiangere.
- Riscatto casalingo per lo Stade Francais, che seppellisce l'ultima in classifica Lyon con un 40-19, quattro mete a una con doppietta di Djbril Camara schierato estremo e 20 punti al piede per Felipe Contepomi. Buone notizie anche sul fronte mercato per i parigini: ha firmato per loro il giovane apertura Nicolas Bezy ora a Tolosa.

La classifica dopo 20 giornate:


PtsbobdJGNPp.c.Diff.
1
Stade Toulousain
=
7361201613508328180
2
Clermont
=
6941201523478264214
3
Toulon
=
5851201145448285163
4
Montpellier
522420111845339063
5
Castres
513220103741238428
6
Racing
=
492520101942841117
7
Stade Français
475220929435448-13
8
Agen
4411201019362381-19
9
Bordeaux-Bègles
=
3723208012353481-128
-
Brive
=
37292061133193109
11
Perpignan
=
3415206212326436-110
-
Biarritz
=
3415206212302424-122
13
Bayonne
=
3004205312347481-134
14
Lyon
=
2604204313270418-148


UPDATE 15/3: recupero nel Pro12, un Newport Gwent Dragons- Cardiff Blues risalente alla ottava giornata: vincono i padroni di casa 18-14, grazie alle mete del terza linea Jevon Grover nel primo tempo e dell'ala sudafricana Tonderai Chavhanga nel finale, più 8 punti del 20enne Lewis Robling. Per i Blues meta dell'ala Thom James, sei punti di Dan Parks e tre di Ben Blair. Quest'ultimo penalty portava avanti Cardiff a dieci minuti dalla fine, poi arrivava subito la meta finale di Chavhanga. A cinque giornate di regular season ancora da disputare e senza più recuperi, i  Dragons raggiungono Treviso ottava a 29 punti, i Blues rimangono settimi con 45 punti alla pari degli Scarlets, un punto sotto Ulster e a due punti dal quarto posto di Glasgow. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)