lunedì 22 ottobre 2012

HCup, looking forward

Si torna ai campionati, quindi ai Test Match di novembre: appuntamento a dicembre per Heineken e Challenge Cup, quando ci saranno in programma certi scontri per le sorti delle Pool in fatto di accesso ai quarti di finale. Dopo due giri di HCup, ecco la situazione non prima di aver chiuso il giro degli incontri del week end, con quelli della domenica e con le emozioni di Leicester Tigers e Ospreys - siamo nella Pool 2, la stessa della Benetton Treviso. E' finita 39-22 per gli inglesi che raccolgono il prezioso punto di bonus nelle fasi finali, negandolo allo stesso tempo ai gallesi che dopo 96 secondi erano andati in meta con Ryan Jones, innescato da Hanno Dirksen: il tutto nato da una palla persa dai padroni di casa che faticano a scaldarsi, a macinare gioco e si ritrovano in difficoltà nelle fasi di contesa a terra dell'ovale. Un primo quarto tutto Ospreys, ma al reazione delle tigri non tarda di più ad arrivare e per coincidenza comincia e finisce con Manu Tuilagi che marca al 31' e soprattutto al 79' per il bonus point, raccogliendo la palla dalla ruck a due passi dall'area di meta e tuffandosi nell'angolo lasciato scoperto dalle guardie avversarie. Toby Flood e Dan Biggar si sfidano dalla piazzola, commettono qualche errore (Biggar è l'autore del fallo che consentirebbe a Flood di portare i suoi a +6 sul momentaneo 19-16, ma non trova i pali) e se il gallese pareggia i conti all'inizio dell'ultimo quarto, l'apertura inglese al 70' intercetta il passaggio al largo e si beve metà campo per andare a schiacciare. Cinque minuti più tardi ci pensa il socio di mediana Youngs sul contrattacco del Leicester, con la terza linea Steve Mafi che fa da palo, resistendo agli urti e servendogli l'assist. E' il 34-22 che porta i padroni di casa ad un passo dai 5 punti da mettere in classifica e lascia gli ospiti a zero. La parola finale, come detto, è quella di Tuilagi. 
In classifica dunque Tolosa guida il gruppo con 8 punti, mentre Leicester e Ospreys sono alla pari a 5 e chiude Treviso con zero. Nel terzo turno la Benetton sarà al Welford Road, mentre i francesi ospiteranno la franchigia di Swansea.

Nella Pool 1 mancava solo il risultato di Munster - Edinburgh: 33-0 per gli irlandesi. Per la squadra scozzese nessun punto messo ancora a referto, mentre sono 78 quelli incassati. Le furie rosse raccolgono il bonus allo scadere con il tallonatore Damien Varley, dopo le mete di Conor Murray (50'), la terza linea Peter O'Mahony (70') e il collega di reparto Sean Dougall (73'). 
Sabato 8 dicembre è il giorno di Munster - Saracens: seconda (6 punti) contro prima (9). Proverà ad approfittarne in qualche modo il Racing Metro, terzo con 4 punti, che ospiterà a Parigi gli scozzesi. 

Per quanto riguarda la Pool 3, con i risultati del secondo turno già noti sabato sera, gli Harlequins che comandano con 9 punti scenderanno a Parma contro le Zebre, ancora a quota zero, mentre il Biarritz, che è secondo con 5 e che all'apertura aveva perso lo scontro diretto con i Quins, sarà in trasferta a Galway contro il Connacht, che è terzo con 4 punti. 

Della Pool 4 anche si era fatto il riassunto ieri. Il calendario alla ripresa della HCup prevede un altro scontro al vertice del girone dal momento che i Northampton Saints ospiteranno l'Ulster: pure in questo caso, seconda (6 punti) contro prima (9). Il Castres (4), fresco vincitore contro gli inglesi, affronterà in trasferta il Glasgow, ancora a zero.

Occhi puntati sulla Pool 5. Perché di sì, perché c'è il replay della semifinale della scorsa stagione, quello tra Clermont e Leinster, campione in carica. Testa a testa nel girone: 10 punti per i francesi, 8 per la formazione di Dublino. In attesa di conoscere il fischietto che dirigerà l'incontro, i transalpini sperano non tocchi a Wayne Barnes, mentre in Irlanda magari hanno già pronto un articolo da sfornare nell'eventualità andasse a finire così (pensieri scorretti del lunedì). Scarlets ed Exeter Chiefs si affrontano con lo stesso punteggio in classifica: un punto. 

La Pool 6 è scesa in campo nella domenica pomeriggio, con il Tolone che ha battuto all'Arms Park i Cardiff Blues per 22-14, grazie ai 17 punti al piede di Jonny Wilkinson e alla meta di Steffon Armitage arrivata al 63', dopo l'avvio sparato dei gallesi andati in meta al 1' con Leigh Halfpenny, autore di tutti e quattordici i punti dei suoi. La meta della terza linea ospite giunge giusto in tempo per rompere l'equilibrio del match, sull'11-12 per i transalpini. 
Mission almost accomplished per il Montpellier sui Sale Sharks: 33-18, ma manca il punto di bonus, con i francesi che si fermano a tre mete, messe a segno nella ripresa (Francois Thrin-Duc al 49', il centro Timoci Nagusa al 55' e il mediano Julien Tomas quattro minuti più tardi). Ad inizio e a fine partita le marcature pesanti di Sale, con Mark Cueto al 3' e Richie Vernon al 73'. 18 i punti dal piede dell'ala Martin Bustos
Tolone è al primo posto con 9 punti e approfitta così della sconfitta degli Sharks, alla pari con Montpellier adesso a 4 punti. I Cardiff Blues hanno messo da parte un solo punto. Nel terzo turno, la capolista è a Sale per assicurarsi mezza qualificazione ai quarti, mentre i Blues ancora in casa affrontano Montpellier. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web