giovedì 4 ottobre 2012

Sesto giro di Pro12 alle porte con le italiane di venerdì

Di week end in week end, si passa al sesto giro di Pro12 con le due italiane che saranno in campo entrambe domani sera: le Zebre ospiteranno i campioni in carica Ospreys, mentre Treviso è volata oggi in Scozia dove affronterà Edimburgo. Con ordine, i bianconeri andranno in scena allo stadio XXV Aprile di Parma (kick off alle 19.05, arbitra lo scozzese McMenemy, diretta su Sportitalia 2 e Live Commentary di Right Rugby a partire dalle 18.30). Il match perso per un soffio contro i Glasgow Warriors di una settimana ha portato ai bianconeri il primo punto in stagione, ma anche qualche infortunio: sono out Buso e Orquera in mediana, Pace e Cristiano in terza linea. Mister Christian Gajan conferma comunque gran parte del gruppo, con l'australiano Daniel Halangahu estremo e Sinoti Sinoti all'ala, cui si aggiunge il ritorno di Giovanbattista Venditti che dopo un turno di riposo rimpiazza il positivo Sarto. Il capitano Gonzalo Garcia e Matteo Pratichetti sono la coppia di centri. In mediana conferma per Alberto Chillon mentre all'apertura con due titolari out si testa nuovamente il toscano Alberto Chiesa
In mischia nella back row confermati sia il Numero 8 Andries van Schalkwyk e Mauro Bergamasco come open side flanker, ai due si unisce Emiliano Caffini. Quintin Geldenhuys e Michael van Vuren sono le due seconde linee italo-sudafricane. In prima linea Matias Aguero e Luca Redolfini sono i piloni, Davide Giazzon al tallonaggio.
Tra i panchinari torna a disposizione Totò Perugini, mentre sono pronti a dare il cambio Carlo Festuccia, Flavio Tripodi, Filippo Ferrarini, Josh Sole, Luca Martinelli, Alberto Benettin e Leonardo Sarto, che a Glasgow ha debuttato ufficialmente con le Zebre, protagonista di un'ottima prova. 

Zebre: 15 Daniel Halangahu, 14 Giovanbattista Venditti, 13 Matteo Pratichetti, 12 Gonzalo Garcia (cap), 11 Sinoti Sinoti; 10 Alberto Chiesa, 9 Alberto Chillon; 8 Andries van Schalkwyk, 7 Mauro Bergamasco, 6 Emiliano Caffini; 5 Michael van Vuern, 4 Quintin Geldenhuys; 3 Luca Redolfini, 2 Davide Giazzon, 1 Matias Aguero. 

A disposizione: 16 Carlo Festuccia, 17 Salvatore Perugini, 18 Flavio Tripodi, 19 Filippo Ferrarini, 20 Josh Sole, 21 Luca Martinelli, 22 Alberto Benettin, 23 Leonardo Sarto. 

La Benetton di coach Franco Smith giocherà alle 20.30 ora italiana a Edimburgo (non c'è copertura televisiva) con un XV che prevede qualche modifica rispetto a sabato scorso, quando i Leoni in rimonta hanno superato gli Scarlets. Tobias Botes è spostato all'ala (lezione "sudafricana" alla Fir: i mediani sono assimilabili alle ali, non agli estremi), assieme a Tommaso Iannone che cambia fascia spostato a destra: per i due si preannuncia giornata di straordinari. Luke McLean estremo completa il triangolo allargato, mentre Alberto Sgarbi e Tommaso Benvenuti vengono confermati centri. In mediana partono il duo della svolta Scarlets, Fabio Semenzato e Alberto Di Bernardo
Simone Favaro ha smaltito la febbre che lo ha obbligato a saltare l'incontro con Llanelli ed è pronto in una terza linea da faville con Alessandro Zanni e Robert Barbieri. Comanda la truppa Antonio Pavanello, in seconda linea con òa rivelazione Francesco Minto, che assieme al veterano Bernabò stanno oscurando il celebrato Budd. La front row prevede Michele Rizzo loose head prop, Lorenzo Cittadini tight head e Leonardo Ghiraldini tallonatore. 
Più che una formazione da trasferta, parrebbe una da overpower, per tentare di "spaccare" a metà gli scozzesi, sovente molto intenti al gioco largo per mettere in moto Visser. Tra le riserve ritrovano spazio Enrico Ceccato e Alberto De Marchi per la prima linea - e con loro nel reparto c'è anche Pedro Di Santo -, quindi pronti ad entrare Valerio Bernabò, Dean Budd, Paul Derbyshire, Kris Burton e Giulio Toniolatti.

Benetton Treviso: 15 Luke McLean, 14 Tommaso Iannone, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Tobias Botes; 10 Alberto Di Bernardo, 9 Fabio Semenzato; 8 Robert Barbieri, 7 Alessandro Zanni, 6 Simone Favaro, 5 Francesco Minto, 4 Antonio Pavanello (capitano); 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo. 

A disposizione: 16 Enrico Ceccato, 17 Alberto De Marchi, 18 Pedro Di Santo, 19 Valerio Bernabò, 20 Dean Budd, 21 Paul Derbyshire, 22 Kristopher Burton, 23 Giulio Toniolatti. 

Gli scozzesi rispondono col massimo rispetto convocando tutti i titolari,  ma forti di una netta vittoria casalinga la stagione scorsa. Treviso si troverà davanti una prima linea da paura, col sudafricano Willem Nel e il compatto Alan Jacobsen a reggere Ross Ford, il capitano della nazionale al rientro, e Yapp pronto in panca; oltre a Sean Cox e Grant Gilchrist in mezzo, in terza linea fa il suo esordio il nr.8 Dimitri Basilaia assieme al rientrante David Denton, a Roddy Grant Ross Rennie in panca. Rientra all'apertura capitan Greig Laidlaw, con lui esordio in mediana per Chris Leck, coperto in panca da Richie Rees. Dietro, oltre al pericolo pubblico Tim Visser torna l'altra pericolosa ala Lee Jones e Greig Tonks è estremo; al centro Ben Atiga e Matt Scott.
Una partita che si potrebbe vincere, se si trova ferrea disciplina difensiva per fermare sul nascere gli allargamenti del gioco avversario e i guizzi di Laidlaw, più mediano che apertura. Chiave offensiva, sfruttare le rimesse (quindi le maul) e le ripartenze. Sulla mischia ordinata non ci conterei troppo. Da evitare in modo assoluto l'errore Zebre, quello di provare a mettersi sullo stesso piano giocando alla mano (fortunatamente la cosa non appartiene ai cromosomi Benetton).

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web