martedì 18 dicembre 2012

Gli inglesi si fanno olimpionici e uomini d'affari

Procede la macchina organizzativa per la RWC 2015, con base in Inghilterra - e sconfinamento in Galles, tanto che la Welsh Rugby Union all'indomani dei sorteggi dei gironi aveva "offerto" il Millennium Stadium per il big clash tra inglesi e Red Dragons, offerta cortesemente  declinata dalla RFU con un filo di ironia, ricordando che uno o due stadi belli e capienti dovrebbero averne da qualche parte pure in Inghilterra. I nuovi nomi a ricevere incarichi nell'ambito della England Rugby 2015 sono quelli di Paul Deighton e Neil Snowball, già componenti del Locog, comitato organizzatore di Olimpiadi e Paraolimpiadi della scorsa estate.  Domenica sera hanno partecipato alla elezione degli sportivi dell'anno Oltremanica, premio istituito dalla BBC -  su tutti, off topic, ha vinto Bradley Wiggins, il ciclista basettone che ha conquistato il Tour de France e la medaglia d'oro nella cronometro individuale. Gli manca solo il titolo di baronetto, questione di tempo. 

Deighton (foto) è stato chief executive di London 2012, con la responsabilità di gestire al meglio un budget di 2 miliardi di sterline provenienti dal settore privato. Nel suo curriculum compare il ruolo di investment banker e chief operating officer europeo per la (famigerata) Goldman Sachs, inoltre ha agito da intermediario fra Locog, il governo londinese e le altre autorità pubbliche. E' una figura istituzionale di gran prestigio, chiamato a settembre a sostituire Lord Sassoon come segretario commerciale per il Tesoro di sua maestà. 
Snowball è stato indicato come rugby operations director dopo aver svolto la mansione di capo dello sport per Locog, mentre ad ottobre Debbie Evans, ex direttore dello sport sempre per Locog, ha sostituito Paul Vaughan, chief executive di ER 2015. Nel giro di nomine non manca un posto in Comitato per Bill Beaumont, chairman della federazione inglese e della Rbs Six Nations.  

Movimenti sulla scacchiera che giungono nel momento in cui Sport England, l'agenzia governativa, ha fatto sapere che taglierà i fondi riservati alla palla ovale tra il 2013 e il 2017, usando il parametro del calo nel numero degli iscritti alla federazione (lassù tali numeri li servono shaken not stirred, diversamente da quanto si dice accada alle nostre latitudini).
La RWC 2015 cade a metà del quadriennio di progettazione economica in capo alla Rfu, che ha già stabilito (abbiamo illustrato il piano qui) di sfruttare l'evento con la priorità di rinsaldare le radici del rugby nell'isola e di portare più ragazzi possibile sui campi di rugby. Deighton dal canto suo punta a fissare nuovi standard per uno dei massimi eventi sportivi a livello mondiale in quanto a seguito, sulla scia dell'esperienza olimpica: "Tutti riconoscono che Londra 2012 ha fissato un nuovo elevato benchmark negli eventi internazionali sportivi".  London 2012 in effetti è stato un successo, identificando una strada innovativa, alternativa al gigantismo faraonico cinese (che in ogni caso gli inglesi non avrebbero potuto permettersi di imitare): meno "wow", meno "muscolare", più sostenibile, senza perdere in spettacolarità.  Attendiamo con curiosità di vedere cosa s'inventeranno i Britons dopo l'edizione neozelandese un po' auto-referenziale. 

Da Londra comunicano che nei prossimi giorni verrà ufficializzata una nuova nomina, pescata sempre dalle Olimpiadi. Qualcuno ha informazioni sull'agenda di Clive Woodward nel breve periodo?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

beh Clive fa gli auguri a tutti trova questo blog molto interessante,è il più british del resto , anche se pensa che noi italiani siamo crazy ma sempre meglio dei magiarane che proprio non può vedere ...;D

Abr ha detto...

Grazie del complimento e riporta gli auguri da parte nostra a zio CLive (intendevi quel Clive che traduce i testi delle canzoni inglesi su Radio Montecarlo, vero?) :)
Qualcosa mi dice cmq. che prossimamente 'sta cosa del very british la facciamo pure diventare un "payoff" del sito, il suo motto ...

ringo ha detto...

Speak easy!

Abr ha detto...

E' lui!

Anonimo ha detto...

boys io x pe non sape ne legge ne scrive vi faccio i miei più ovali auguri di buonNatale .... nel caso che i Maya c'avessero azzeccato in questo caso ci vediamo il 22 ai campi elisi montiamo 2 pali e se famo una partita eterna ...sostituzioni volanti
ps x evitare sterili polemiche io gioco a terza almeno per i primi 1000 anni poi si vedrà :D un abbraccio ironduke

ringo ha detto...

Facile dire terza: blind side o open side? Però tenendo conto la massiccia presenza di Bokke su questo blog, ci sarà da invertire le posizioni. Comunque terza anch'io, ma una volta sapevo andare di drop.

Anonimo ha detto...

abbiamo l'eternità davanti ... cmq openside
hahahahahah
eppoi porto il pallone quindi decido io hahahahahaha

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web