venerdì 14 dicembre 2012

Il doppio anticipo di Challenge parla italiano

Il giovedì si giocano gli anticipi della Amlin Euro Challenge, per la quarta giornata sono due e in entrambi si parla italiano. Si parla e basta, non pensiate sia successo chissà che.

- I London Wasps dopo il pareggio imposto al Parc Y Aguilera, risolvono virtualmente la questione leadership della Pool3 battendo in casa Bayonne per 30-16, due mete a una, quella decisiva firmata da Andrea Masi, ovviamente schierato secondo centro (in Inghilterra contrariamente alla Nazionale, non perdono il filo del buon senso) in coppia con l'altro veterano Chris Bell.
Controllo della gara in mano ai londinesi, che ovviamente prendono la partita molto sul serio e schierano Stephen Jones all'apertura, in coppia mediana col giovane Joseph Simpson visto anche in nazionale un anno fa. Alla mezz'ora va in meta l'estremo Elliott Daly (in foto: un classe '92 oramai veterano al terzo anno di Premiership) e poco dopo marca un penalty dalla distanza, portando le Vespette avanti 17-0. Subito prima dell'intervallo Joe Rokocoko accorcia le distanze in inferiorità numerica. Interessante il cambio all'intervallo in seconda linea: passato e futuro nazionale, Joe Lanchbury rileva Tom Palmer.
La situazione peggiora nel secondo tempo, Bayonne erode il vantaggio con una serie di punizioni centrate da Joe Potgieter, portando il punteggio fino al 20-16 all'ora di gioco, quando per giunta viene sventolato il cartellino giallo in faccia a Billy Vunipola, nr.8 di casa, come Daly anche lui classe '92 e già alla terza stagione dall'esordio in Premiership.
L'occasione è ghiotta per i baschi di prendersi il controllo della partita, ma non ne sanno approfittare. Risolve invece tutto al 73' la meta di Masi (classe '81 oimé) alla seconda meta in Challenge (ancora nessuna in Premiership).
Il consuntivo punti del doppio scontro tra le prime del girone è 6-2: Wasps con 5 punti di vantaggio prima di ricevere Mogliano e visitare i Dragons, in gennaio: un percorso abbastanza in discesa.

- A Parigi lo Stade Francais sbriga la pratica Cavalieri Prato con un 29-6 in souplesse sia pur con le sindacali quattro mete per il bonus. A segno gente che il Top14 l'ha visto poco o mai, e per reparto: i due giovanottoni da due metri per 105-108kg in seconda linea, l'argentino Juan Cruz Guillemain e Nicolas Garrault e i due centri con sole tre presenze in campionato sinora, Jeremy Sinzelle e Francis Fainifo. Qualche scampolo della sgambata anche per capitan Parisse nel finale.

Il programma della quarta giornata di Euro Challenge, in cui la leadership di molti gironi verrà definita in modo virtualmente definitivo, si svolgerà prevalentemente oggi venerdì, con qualche escursione sabato e domenica.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

le vespette zitte zitte con il ronzio al minimo stanno facendo una buona stagione rispetto a quella fallimentare scorsa ma da qui a ritornare invincible ce ne vuole .... :( ironduke

Abr ha detto...

ce ne vuole ma sono usciti dal baratro dov'erano con un piede e mezzo e il roster è tornato più che decente, con un bel mix finalmente tra vecchi e giovani che non si vedeva dai tempi di Dallaglio.

Anonimo ha detto...

tutti prodotti dell academy doc hehehehehehe chi ha orecchie per intendere intenda :) ironduke

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web