mercoledì 8 maggio 2013

Lancaster's generation, parte seconda


Lontano dai clamori mediatici per un tour, quello dei British & Irish Lions, che deve attendere la conclusione di campionati e coppe prima di passare dalle convocazioni ai fatti - e visto che in questi giorni non c'è granché sotto il sole, si tenta di riempire le giornate con presunte gaffe commesse via Twitter o altre storielle leggere -, Stuart Lancaster continua ad operare come head coach dell'Inghilterra. In questa estate particolare specie per le Home Nations, le rispettive nazionali saranno impegnate con i consueti Test Match che chiudono la lunga stagione: il Galles ad esempio se la vedrà con il Giappone, la Scozia invece affronterà l'Italia, Samoa e il Sud Africa in un torneo che sarà interessante per la gestione di Jacques Brunel: il tecnico transalpino aveva lasciato intendere che per l'occasione avrebbe inserito nella rosa nomi nuovi, da "testare" per l'appunto ed è questione di poco, sapremo ben presto chi avrà la sua opportunità di mettersi in mostra con la maglia azzurra.

Nel frattempo, ecco Lancaster che riprende in mano la nave dopo il naufragio del Millennium Stadium quando il 6 Nations era ormai all'orizzonte; tolta la decina di Lions, sarà anche questa una selezione con molti nomi "in prova". Gli impegni in scaletta sono favorevoli alle valutazioni: gli inglesi affronteranno a Twickenham il 26 maggio i Barbarians, quindi voleranno in Sud America per vedersela con la selezione   CONSUR XV che include giocatori argentini, uruguagi, cileni, brasiliani e c'è anche spazio per un peruviano, colombiano e venezualano; poi l'Uruguay e infine la doppia sfida con l'Argentina (l'8 e il 15 giugno). Il capitano del gruppo sarà la terza linea dei Northampton Saints, Tom Wood. Il dato interessante non sono solo le undici matricole in sé, quanto il dato anagrafico: 5 giocatori hanno meno di 21 anni e il più giovane è il Numero 8 Billy Vunipola, che l'anno scorso ha giocato per l'Inghilterra Under 20. La back row dei London Wasps sarà in compagnia del collega di club Christian Wade, ala classe '91. 

I campioni in carica della Premier, gli Harlequins, avranno nuovi ambasciatori: riposo sia per Chris Robshaw (un'estate in poltrona per il capitano) e Danny Care, ecco entrare Rob Buchanan, tallonatore. Convocazioni interessanti per Calum Clark (seconda linea dei Saints) e per Matt Kvesic, flanker dei Worcester Warriors che è stato capitano della nazionale Under 18: classe '92, è di origine croata come si può facilmente intuire dal cognome: nella prossima stagione indosserà la maglia di Gloucester, che intanto vede aggregarsi alla nazionale il rapido trequarti Jonny May

"A young and exciting side", la definisce Lancaster, forse tornando ai tempi non lontani in cui dirigeva la U20. E' lo stesso coach che, da caretaker nel traumatico post RWC 2011 che agitò gli ambienti della Rugby Football Union, ha lanciato titolare Owen Farrell, che ora sarà Down Under con i Lions di Warren Gatland. Nel 6N 2012 comparvero anche Joe Marler (1990), Charlie Sharples (1989), Joe Simpson (1988), Ben Morgan (1989), di nuovo a rapporto dal sergente maggiore - tranne Sharples. Con gli occhi rivolti altrove, Lancaster va a caccia di pedine da aggiungere ai suoi schemi. Coltivando la "sua" generazione.

Ah, a proposito di nuove generazioni, Mike Tindall, classe 1978, quarti di nobiltà acquisita (via matrimonio eccellente),  campione del Mondo 2003 e (uno dei) più controversi protagonisti della citata fallimentare spedizione del 2011 dov'era "capitano di facciata", ha appena firmato il rinnovo del contratto con Gloucester, dove rimarrà anche il prossimo anno come giocatore e allenatore.  Simon Shaw (classe 1973), quello poco simpatico a Woodward, rimane comunque lontano in termini di longevità rugbistica: il quarantenne lascerà Tolone a fine stagione, ma non ha ancora deciso se fermarsi o meno. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web