giovedì 19 settembre 2013

Scommesse vinte e perse

Eheh, vi avevamo avvertiti che sarebbero stati pronostici difficili… Ad uno primo sguardo è evidente l’equilibrio di tutti i match di Premiership. Personalmente avevo pronosticato vittorie di Wasps e Sharks, ma avevo preso Bath e gli altri di Irish, Saracens e Saints (4 € persi in scommesse comunque, devo ancora imparare quali giocare…). 

Cominciamo dunque: negli anticipi, in trasferta Northampton batte gli Harlequins 13 a 6. In mezzo alla bufera decide la meta di James Wilson e il piede di Myler, mentre per gli Harlequins i punti sono di Evans. Partita molto equilibrata, molti errori di Evans nei piazzati (solo 2 su 7 dalla piazzola per lui). Buona prestazione ancora di Hartley e di Tom Wood, esordio dal primo minuto di Kahn Fotuali’i a mediano di mischia, galoppata impressionante di North. La meta di Wilson parte da un erroraccio di Danny Care. Ahiahiahi!

I Falcons, come anticipato, battono 15 a 14 gli Sharks nella prima sfida-salvezza. Un successo di misura che vale molto, non solo per i punti guadagnati ma anche per il morale: i Falcons avevano lottato ma perso – rimanendo a zero – la settimana scorsa con Bath e in settimana avevano annunciato il ritiro del centro Tu’ipulotu per un infortunio al ginocchio; al contrario gli Sharks avevano sorpreso tutti vincendo con Gloucester. Ancora assente Cipriani tra gli Sharks, che perdono proprio per la maggior imprecisione nei calci del proprio n°10 Macleod, che ha realizzato solo la metà dei calci tentati (la meta, l’unica della gara, è di Dan Braid). Nei Falcons i punti sono distribuiti tra Godman (12) e Clegg (3). 

Nella giornata di sabato le vespe londinesi subiscono un’altra sconfitta di misura, in uno scontro tra due compagini verosimilmente destinate al centro classifica (sempre che prima o poi i vesponi riescano a vincere, anche di poco). E si che gli Wasps non soffrono né in mischia né in touche, la differenza la fa il gioco di Exeter, molto appoggiato sul far giocare gli avanti da raggruppamento e i trequarti di rimessa. Goode preciso dalla piazzola, ma non basta. Chiefs in meta con l’ala Tom James (2… si, ma i placcaggi???) e il flanker Scaysbrook, oltre al piede di Steenson (15 pt.). Il ritorno tardivo dei Wasps è affidato all’ala Chris Wade e al flanker Ashley Johnson in precedenza ammonito (Goode fa 16 punti). Punteggio finale di 30 a 26. 76 minuti in campo Andrea Masi. 

Gli Irish con le due mete di Yarde (sta giocando da fenomeno) superano in slancio i Warriors. Warriors in meta grazie agli “australi” Ignacio Mieres (suoi anche i punti al piede) e David Lemi, mentre gli Exiles completano la vittoria di misura, 20 a 18, con il piede di Ian Humpreys (10 pt.). Match equilibratissimo, deciso dalla maggior precisione al piede dell’irlandese Humpreys. 

Ma è Bath a fare l’impresa di giornata (e tutti cominciano a chiedersi finalmente dove potranno arrivare). Due mete (Jonathan Joseph d’intercetto su un passaggio di Mele e con galoppata di 70 metri, e Matt Banahan che galoppa pure lui, e si trascina pure gente dietro) contro tre dei Tigers (Mafi, Slater e Goneva), ma a fare la differenza è il giovincello George Ford – sempre più convinto di aver fatto la cosa giusta nell’andarsene da lì - sul pari ruolo David Mele, e l’indisciplina di Leicester. Partitone di Guy Mercer, flanker da Bristol al servizio di Bath. 

Saracens-Gloucester 44 a 12, con gli ospiti che non solo ottengono una grande batosta (i segnali di quest’inizio stagione non sono proprio promettentissimi…), ma si vedono recapitare 8 settimane di squalifica per il pilone Nick Wood per una scorrettezza ai danni del nostro amico Jacques Burger (foto). Proprio l’inferiorità numerica - il “numero” del pilone che gli è costato l’espulsione avviene al 1° minuto di gioco - non aiuta certo Gloucester, in una partita già prima difficile. Jamie George, eroe della prima giornata, si vede sostituito in corso da Brits, che marca anche una meta. Sarà una sfida emozionante tra i due, durante la stagione. L’ala Strettle marca due belle mete, il centro Tomkins una come Mako Vunipola. Al piede 17 punti di Farrell e due di Spencer. Per Gloucester 4 punizioni dal bel piedino di Freddie Burns. Ottima, naturalmente, la partita di Jacques Burger. 

Nel prossimo turno ci aspettiamo che la fortuna inizi a girare per gli Wasps, anche se Sale è capace di sorprese nel bene e nel male, l’abbiamo visto nei due turni precedenti, e in più Cipriani pare pronto all’esordio. I Quins teoricamente vanno a Worcester per vincere, mentre i Tigers dovrebbero aver vita facile con i Falcons, ma questi son buoni in difesa.. Cherry & Whites che devono riscattarsi contro i Saints – non facile -, mentre sono molto interessanti le altre due sfide, Irish-Chiefs per la zona mediana, e Saracens-Bath per la zona alta. 

Ah, un O.T. per finire e per pensare alle cose poco serie.

@talinotalepe

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web