sabato 19 ottobre 2013

HCup historic updates

Interrompiamo la programmazione del fine settimana per annunciare un paio di notizie importanti. Siamo nel pieno della seconda giornata di coppe europee e dall'Heinken Cup sono giunti due risultati che non possono essere trascurati. Il primo ieri sera, di fronte ai 61.000 di Wembley, dove il Tolosa ha superato 17-16 i Saracens (Pool 3): i Sarries si presentavano nella "casa d'eccezione", già affittata per i derby londinesi, per presentarsi al grande pubblico come nuovi protagonisti su scala europea. E' stato un match vissuto fino all'ultimo o meglio fino alle ultime 22 fasi a tempo scaduto, con un ispiratissimo Owen Farrell il cui drop dai 25 metri, però, non è andato a segno - complice anche un tocco francese, mentre all'ingresso dell'ultimo quarto Louis Picamoles (arrivato dalla panchina) andava a in meta raccogliendo l'ovale dopo una mischia sui 5 metri per il sorpasso, quando al 51' il punteggio era sul 16-7 per gli inglesi (andati in meta all'8' con il centro Chris Wyles, ma al quale il tallonatore Christopher Tofolua aveva risposto già al 19'). 

Oggi pomeriggio, invece, nel modestissimo XXV Aprile di Parma il Connacht ha dimostrato di aver appreso la lezione spiegata a Monigo in campionato, quando la franchigia di Galway si era presentata testarda nel voler muovere palla dai propri 22. C'è piuttosto Dan Parks in campo, al quale solo un palo nega il 100% dalla piazzola contro le Zebre, ma non il titolo di Man of the match: si è chiuso l'incontro sul 33-6 per gli irlandesi, andati in meta due volte con due giocate da rimessa laterale sui 5 metri (il numero 8 George Naoupu al 29', Mata Fifita al 70'). I bianconeri - in tenuta giallo-blu - vanno vicini alla meta all'inizio del secondo tempo con il solito peso degli avanti, ma non si ravvisa molto da segnalare. Quanto agli ospiti, meno fronzoli (tentando di muovere palla, non guadagnano granché in terreno, allora meglio il gioco al piede di Parks o dei colleghi di reparto Kieran Marmion e Paul O'Donohoe). 

Ma tornando ai risultati storici, da Cardiff la notizia che i Blues hanno battuto il Tolone (Pool 2), detentore del titolo di HCup, per 19-15, con la meta di Gareth Davies al 77'. I gallesi perdono Alex Cuthbert per infortunio, ma si riprendono dalla sconfitta al Sandy Park della scorsa settimana contro Exeter e tentano di rimettere in sesto una stagione cominciata con problemi sul campo e fuori (liquidità). Si sfidano Leigh Halfpenny e Jonny Wilkinson dalla piazzola, l'inglese ha la meglio, ma il suo club no. Per gli annali: si è trattato del primo incontro di Heinken Cup disputato su campo sintetico. Sempre per gli annali: a Marsiglia i Blues batterono il Tolone nella finale di Amlin Cup nel 2010: indigesti.

Chiudendo l'aggiornamento, ricordiamo il 34-3 dei Tigers sulla Benetton Treviso nell'anticipo di ieri sera al Welford Road, dove già è difficile giocare da avversari, se poi l'arbitro - il francese Pascal Gauzère - ha un metro di giudizio labile di azione in azione, specie nelle fasi di contesa del possesso, occorre una preghiera (e il cartellino giallo a Loamanu pare eccessivo, tant'è che giunge quando i Leoni si sono appena ritrovati in inferiorità numerica per il sin bin a capitan Pavanello e in tredici la faccenda si complica). I veneti non hanno l'appiglio della rimessa e le traiettorie al piede regalano ai padroni di casa ovali e guadagno di terreno. Quattro mete (l'ala americana Scully al suo debutto nella competizione, Thompstone, Waldrom nominato anche Man of the match, e Tom Youngs, che nel gioco aperto è cresciuto, forse beneficiato dall'esperienza con i Lions). 

1 commento:

zamax ha detto...

Strana partita a Leicester. Per certi versi mi è parso il Benetton più in palla della stagione, in difesa e con l'ovale in mano. Ma tutto veniva vanificato da una touche disastrosa (quante ne hanno perse sul proprio lancio: una decina?), da una mischia ancora balbettante, da certe scelte arrischiatissime in quel contesto (giocate veloci dai propri 22, ad esempio). E quindi palla sempre ai perfidi albionici... L'arbitro ci ha messo del suo (c'erano vari passaggi quasi-in-avanti mai una volta fischiati e nel mezzo-falloso intervento di Loamanu non c'era niente di intenzionale) Comunque è chiaro che il Benetton deve mettere a posto touche e mischie, i suoi tradizionali punti di forza, sennò è durissima.

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web