giovedì 17 ottobre 2013

Francesi di coppe

I francesi con le coppe europee hanno un rapporto ambivalente, in realtà costretti da un campionato lungo ed impegnativo - in Top 14 hanno già giocato 9 partite e dai rischi di una retrocessione che comporta sempre una riduzione di entrate di quasi tre quarti. Così se in Heineken l'impegno è forte e addirittura diventa l'obiettivo principale, in Amlin Challenge si mandano le seconde squadre, si schierano gli espoirs e si fanno respirare i titolari. 

I risultati ormai li conoscete già, raccontiamo invece degli aspetti meno pubblici.

Tolosa-Zebre: doveva essere una partita da bonus sicuro e così è stata, ma le cose positive per i francesi finiscono qui. Lo stesso Novès lo riconosce nell'intervista di preparazione alla prossima partita: "Abbiamo iniziato bene e controllato, ma non siamo assolutamente riusciti a finire il lavoro". In effetti la prestazione della mediana è stata deludente e Bezy è finito sul banco degli imputati (inevitabile, quando si gioca dietro a un pack dominante come quello rosso nero, farsi prendere sul tempo è imperdonabile). Altro motivo di critica la prestazione molto migliore dei "rimpiazzi" schierati alla partenza rispetto ai titolari: anche qui un messaggio molto chiaro del coach in previsione della partita di Wembley : "Si les internationaux ont envie de montrer leur niveau , c'est maitenant". In definitiva le Zebre hanno creato delle difficoltà ad un Tolosa meno roccioso del passato. 

Benetton-Montpellier: il MHR temeva molto la trasferta, hanno persino fatto pretattica e sono stati molto soddisfatti anche se il bonus per le 4 mete è rimasto lontano. Si consolano pensando che in passato hanno fatto molto peggio nella prima partita, anche se il Montpellier delle scorse stagioni è molto diverso da quello in testa al campionato francese forgiato da Galthiè. Si può dire più, che Benetton abbia sottoperformato rispetto al MHR: persino loro trovano la prima meta segnata persino troppo facile e riconoscono di aver sofferto la mischia di Treviso nel primo tempo - non è poco, perché gli Heraultiani hanno una delle prime linee migliori di tutto il Top14. 

Tolone-Glasgow, ancora una partita a due facce. Un primo tempo dove Tolone schianta letteralmente gli Scozzesi, un dominio totale degno di 34 punti a zero all'intervallo (e qualcuno criticava le Zebre...), poi, come già capitato anche in campionato, si svaga: più di qualcuno si beve un pastis invece di placcare e Glasgow si rifà sotto con ben 4 mete. Per fortuna ci pensa Matt Giteau a segnare altre due mete e Laporte si continua ad incazzare: "Alcuni dei giocatori entrati nel secondo tempo hanno perso di valore per me".

Racing-Clermont, partita prevedibile: intanto è un derby francese ed il Racing gioca in casa. Poi da una parte abbiamo i francilieni guidati da Labit&Travers, gente pratica che si è fatta le ossa in squadre di bassa classifica e che orgogliosamente hanno dichiarato: "Vincere giocando male? Ci sta benissimo, l'importante è quello". Dall'altra Clermont, storicamente poco concludente e in questa stagione ancor meno. I michelini fanno una molo enorme di lavoro, un numero di passaggi altissimo, ma senza avanzamento, pagano forse il calo di forma di Brock James ed un Vern Cotter probabilmente con la mente altrove...

GiorgioXT

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web