martedì 9 marzo 2010

Premiership: Castro in forma rilancia i Tigers

Nella 17' giornata della Guinness Premiership (dove solo Leicester ha però diciassette partite all'attivo) un Martin Castrogiovanni in gran spolvero vince il Man of the Match e dà il suo contributo con tanto di meta di intercetto - manco fosse un centro o un flanker - al ritorno dei Tigers al primo posto in classifica.
I Saints non mollano la caccia al vertice inguaiando notevolmente gli Sharks che devono comunque recuperare una partita rispetto alle dirette concorrenti, due in totale.
I Saracens in crisi di risultati perdono anche a Leeds, mentre i Wasps finalmente agganciano gli Irish al quarto posto e Bath prosegue la sua rincorsa partita da lontano.
I risultati della giornata:

Sat - 6th Mar
Harlequins 14 - 11 Worcester
Leicester 35 - 19 London Irish

Sun - 7th Mar
Sale 7 - 15 Northampton
Leeds Carnegie 19 - 12 Saracens
Newcastle 13 - 17 Bath
Wasps 24 - 19 Gloucester


Quattro mete a una e punto di bonus premiano Leicester scatenato nei confronti dei pur sempre rognosi Irish. Tigers iper concentrati - coach Cockerill ha dichiarato che dopo la sconfitta coi Saints c'era stata una sessione "introspettiva" seguita da allenamento rinforzato.
Si sono distinti in particolare Lote Tuqiri alla ultima apparizione al Welford Road con una meta, l'assist a Scott Hamilton nella seconda e tante testate e spallate in percussione e Martin Castrogiovanni, autore dell'offload che lancia la prima meta e di un intercetto che gli regala la meta festeggiatissima dai compagni. Ha fatto bene al pilone nazionale giocare nei due turni di riposo del Sei Nazioni, sta recuperando lo smalto perso con l'infortunio di gennaio: ora appare come l'abbiamo visto nei test di novembre, almeno nelle fasi dinamiche.
Nella gara tra Harlequins e Worcester fa tutto il ventenne apertura Rory Clegg prelevato da Newcastle, sostituto di Nick Evans infortunato: segna la prima meta, pareggiata dopo pochi minuti dall'ala ventunenne Miles Benjamin, poi ingaggia e vince un duello a punizioni con il gallese Matthew Jones.
Mete delle due ali Asthon (sempre lui) e Diggin e la grazia di 4 calci sbagliati su 4 per Myler (campo e palla pesanti) per la vittoria di Northampton in casa Sale, che risponde con la tardiva meta di Ben Cohen.
Gli Sharks si trovano inopinatamente ultimi ma hanno una partita in meno rispetto alla concorrenza; devono essere comunque preoccupati, il tonfo è pesante per il club di Paul Hodgson e Dwayne Peel che appariva certo un po' ridimensionato dall'uscita dei tanti francesi portati da SaintAndrè, ma non certo al punto da rischiare la retrocessione.
Grande vittoria di Leeds contro i Saracens: i padroni di casa perdono a metà del primo tempo il goleador Ceiron Thomas per uno scontro con Ratuvou, entra al suo posto il dicannovenne Joe Ford; nel frattempo Derick Hougaard piazza due penalty e un drop per il 0-9 del primo tempo. Leeds non si arrende, Joe Ford inizia a piazzare affidabilmente, segna anche un drop e arriva poi la meta di Blackett.
Partita aperta a Newcastle dove prevale Bath da tempo in deciso progresso nonostante il nuovo stop di Butch James. Banahan va in meta approfittando di un tentativo di intercetto fallito da Alex Tait, i Falcons recuperano subito con una meta di Vickerman trasformata da Gopperth ed estendono il vantaggio al 10-5 di fine primo tempo.
Il secondo tempo inizia come il primo: Banahan opera una fuga che mette Abenandon nelle condizioni di arrivare alla meta, è pareggio 10-10. Bath cambia tutta la prima linea facendo entrare il trio nazionale Lee Mears, David Flatman e David Wilson; la partita rimane in stallo, tra errori reciproci nei piazzati fino al 65', quando Wilson trova la terza meta. Nel finale giallo cronometro, l'arbitro fischia la fine con un minuto e mezzo ancora da giocare, tra le proteste di casa.
Anche i Wasps continuano la loro ascesa battendo Gloucester e agganciando il quarto posto grazie a una bella prova di Dave Walder, titolare al posto di Cipriani e autore di 19 punti con una meta. Per Gloucester sempre dietro, meta assolo in mezzo ai pali del mitico Mike Tindall rientrato la settimana scorsa dopo mesi, a riaprire la partita sul 16-13: faccenda richiusa dalla meta di David Lemi al 70' in superiorità numerica, ma soprattutto in superiorità di corsa del samoano su Simpson Daniel e Olly Barkley.

In classifica, Tigers davanti con 54 punti e 17 partite, seguiti a 52 puntidai Saints; Saracens ancora terzi con 46 punti, Irish e Waps a 43. Sesta si affaccia Bath con 38 punti, poi Gloucester e Harlequins a 32. In fondo Falcons a 28 punti, Leeds a 27, Worcester 25, Sharks a 23 punti e 15 partite giocate. Ove non specificato, le partite giocate sono sedici.

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web