martedì 27 aprile 2010

Italia celtica in tv: trattative in corso

Voci da confermare, ma non smentite: Sky Italia è all'opera per trattare i diritti televisivi della prossima Celtic League alla quale parteciperanno le due italiane Benetton ed Aironi. La fonte alla quale fa riferimento RightRugby è affidabile, il resto si vedrà.

La Magners, nelle tre regioni interessate, è coperta da BBC Two Wales, Setanta Ireland e dalla gallese S4C. In Scozia, la BBC locale trasmette le sintesi degli incontri e si riserva le dirette dei derby tra Glasgow ed Edimburgo, mentre BBC Alba, il canale in scozzese della televisione di stato, manda in onda soltanto gli highlights all'interno dei programmi sportivi. Un po' come già fa Canal Plus in Francia.
Le trattative per la prossima annata non riguardano solo l'Italia, ma anche l'Irlanda dove i due canali TG4 e RTE paiono intenzionati - paiono - a prendersi tutti i diritti dei club dell'isola, levandoli a Setanta che ha già di fatto perso quelli per mandare in onda le immagini del campionato negli Stati Uniti. Dove, guarda caso, appartengono alla Fox Soccer Plus, di proprietà della News Corp. di Murdoch proprietario di Sky.
Ricordiamo nell'occasione alcuni dati sensibili di casa nostra: nel 2009 secondo una ricerca di mercato dell’Ipson, 14 milioni di italiani si sono dichiarati interessati al rugby; 6 milioni hanno detto di aver visto dal vivo o in tv la Nazionale.
A riguardo, vi rimandiamo anche a questo post pubblicato nel corso del Six Nations partendo da un articolo pubblicato dal francese Sud Ouest, in merito al peso mediatico dell'Italia del rugby.

4 commenti:

Abr ha detto...

A Sky poi interessano le audience incrementali e non solo assolute. Altrimenti trasmetterebbe solo calcio, manco i film.

Anonimo ha detto...

questa dell'audience incrementale nn l'ho capita,puoi spiegare meglio....grazie e complimenti

Abr ha detto...

Articolo meglio: la paytv segue le logiche delle tv in chiaro, cioe' audience davanti a tutto, solo per UNA PARTE dei suoi introiti, quelli legati alla pubblicita'; ma essa punta anche e soprattutto agli abbonamenti, il cui numero amplifica anche gli introiti pubblicitari.

Quindi per essa le "nicchie" sono molto importanti, perche' aggiungono quote incrementali di abbonati, magari piccole ma positive, alla "massa" gia' acchiappata col calcio.

L'effetto sulle scelte di programmazione e' evidente: La tv in chiaro e' interessata alla dimensione assoluta di ogni singolo "evento" che trasmette, quindi nei riguardi del rugby puo' essere (relativamente) interessata alle partite dell'Italia al 6Nazioni, mentre per una paytv un CAMPIONATO intero e' interessante, attira audience incrementale di appassionati. Tipo Super14 o Premiership, ma la stessa logica incrementale si applica a reti intere, tipo Nuvolari, Yacht&Sail o Discovery Science.

Come a dire che la paytv "accumula" spettatori, mentre la tv generalista fa "reset" a ogni trasmissione e quindi deve misurare ogni singolo evento se ne vale la pena.

Anonimo ha detto...

grazie mille del chiarimento..preciso e puntuale!!

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web