lunedì 19 aprile 2010

Ultime pinte di Guinness: Tigers al comando in attesa dei Saints

Ultime battute anche in Guinness Premiership prima di passare al post season per decretare la regina della stagione 2009/2010. Fuori dalla Heineken Cup, Northampton in settimana si gioca la possibilità di tornare in testa alla classifica nel recupero con Bath.
Nel frattempo, davanti a tutti ci sono le tigri di Leicester che asfaltano i falconi di Newcastle 31-7 al Welford Road. Per Newcastle fuori Hayman, Golding e Vickers alle prese con infortuni, dalla schiena al collo. Leicester conquista il punto di bonus in appena mezz’ora, allungano sul 28-0 alla fine del primo tempo. Nella seconda frazione, spazio anche agli uomini seduti in panchina, dunque, mentre i Falcons hanno faticato enormemente per arrivare alla meta con Amesbury quando ormai il punteggio indicava 28-7. Newcastle ha la possibilità di aprire le marcature, ma Tom Catterick calcia fuori al nono minuto. La mischia di Leicester distrugge quella di Newcastle e Toby Flood comincia a mettere punti. Moody partecipa alla festa, poi si aggiunge Murphy (nella foto, con la punta del piede chiaramente sulla linea laterale) e ancora Moody si leva la soddisfazione di una doppietta.
Il Leeds Carnegie si regala una sorprendente vittoria per 23-13 sui London Irish che li porta a sei punti sopra il Worcester, ultimo in classifica. Exiles che partono bene, costringendo il Leeds alla difensiva. Malone da una parte e Thomas dall’altra smuovono il risultato. Il fatto che cambia il corso al 34’, con Delon Armitage che combina un pasticcio su un pallone alto: il centro del Leeds Burrell è il più lesto di tutti e va a schiacciare sotto i pali. Hewat sistema le cose poco dopo, ma è il Leeds ad avere preso l’iniziativa e a chiudere i conti con una seconda meta su intercetto al 70’. L'inopinata sconfitta mette le ali a Leeds e rovina i piani degli Exiles, usciti nuovamente dal novero delle prime quattro dopo esserci rientrati la settimana scorsa.

Ne approfittano al volo i Wasps, vincenti sul terreno del derelitto Worcester sempre più solo in fondo alla classifica, con il 20 -25 che li riporta al quarto posto con un punto di vantaggio sugli Irish. Due mete del giovane centro Dominic Waldouck nei primi 20 minuti tracciano da subito l'andamento della partita.
Anche gli Squali di Sale soffrono, sconfitti a Bath per 34 -15, cinque mete a due, una delle quali segnata dall'ala neozelandese Joe Maddock, secondo in classifica per mete segnate, del quale qualcuno dice abbia firmato per la Benetton. La vittoria è simmetrica, nel senso che porta Bath a sei punti dal quarto posto, mantenendo accesa una minimale speranza di aggancio che passa dall'ultimo recupero coi Saints previsto domani e lascia Sale a cinque punti sopra l'ultimo posto, con due partite ancora da giocare.
Una tripletta di Chris Ashton sempre più metaman del torneo anzi dell'intera Europa - 15 le sue marcature - permette a Northampton di vincere 37-23 su Gloucester e di conquistare il punto di bonus. L'ala dell'Inghilterra permette dunque ai Saints di stare sulla scia di Leicester in attesa del recupero con Bath, dopo che i suoi hanno tenuto a bada Gloucester combattivo e determinato, dal primo attacco della Premiership per mete segnate assieme ai Tigers. Saints che innescano il motore di Ashton da una rimessa laterale rubata, ma il Gloucester rimane attaccato con Sharples. Northampton può contare anche sui piazzati di Myler e sull’inventiva di Ashton che se non segna fa segnare.
Erano in 47.106 a vedere i Saracens contro gli Harlequins a Wembley, sabato pomeriggio. Hanno vinto i primi, 37-18 grazie a una prestazione monstre del tallonatore sudafricano Shalk Brits che con le sue iniziative dirompenti più da terza linea che da tallonatore, genera le due mete del flanker Andrew Saull e alla fine ne segna una tutta sua. Si aggiungeranno anche quelle di Joubert e Tagikakibau contro quelle di Brooker e Monye per i Quins.
Ormai quello che è lo stadio per eccellenza dal calcio inglese si concede di aprire le porte alla palla ovale: non solo quella di rugby, ma anche quella della NFL. Solo in Italia si fa in un can can per la questione dei campi, intesi come terreno di gioco: nei giardini d'Oltremanica pare non pesare molto, la faccenda. Dev'essere un problema di giardinieri ...

Domani sera, i Saints tornano in campo con Bath per chiudere definitivamente la tredicesima giornata: ecco le probabili formazioni.
Bath: 15. Nick Abendanon; 14. Joe Maddock, 13. Shontayne Hape, 12. Olly Barkley, 11. Michael Stephenson; 10. Nicky Little, 9. Michael Claassens (c); 1. David Barnes, 2. Lee Mears, 3. David Wilson, 4. Danny Grewcock, 5. Stuart Hooper, 6. Ben Skirving, 7. Julian Salvi, 8. Luke Watson
Replacements: 16. Pieter Dixon, 17. Nathan Catt, 18. Aaron Jarvis, 19. Scott Hobson, 20. Daniel Browne, 21. Scott Bemand, 22. Tom Cheeseman, 23. Matt Banahan
Northampton: 15. Barry Everitt; 14. Paul Diggin, 13. Joe Ansbro, 12. Jon Clarke, 11. Bruce Reihana; 10. Shane Geraghty, 9. Alan Dickens; 1. Regardt Dreyer, 2. Brett Sharman, 3. Brian Mujati, 4. Ignacio Fernandez Lobbe (c), 5. James Cannon, 6. Mark Easter, 7. Neil Best, 8. Mark Hopley
Replacements: 16. Andy Long, 17. Euan Murray, 18. Soane Tonga'uiha, 19. Juandre Kruger, 20. Roger Wilson, 21. Lee Dickson, 22. James Downey, 23. Grant Pointer

UPDATE 20/4: Vittoria per un misero punticino ma missione compiuta per Bath: 21-20 sui Saints secondi in classifica. Punteggio sempre in bilico, 11-8 a fine primo tempo, 18-20 negli ultimi minuti, partita risolta da una punizione piazzata da Olly Barkley. Due mete per Bath (Mears, Banahan) e 3 punizioni centrate da Barkley, contro una meta di Diggin e 5 penalty messi a segno da Geraghty.
Vittoria importante per il disperato inseguimento di Bath ai playoff dopo il pessimo inizio di campionato: ora e' sesta a 51 punti, a un punto dagli Irish e due da Wasps quarta; sabato in casa di questi ultimi la gara decisiva per la stagione di Bath. Per i Saints non cambia nulla, rafforzano col punto di bonus il secondo posto che offre le stesse opportunita' del primo - la semifinale in casa (la finale e' sempre a Twickenham); la gara su cui i Saints devono concentrarsi sara' sabato quando riceveranno i Saracens, a questo punto probabile anticipo di semifinale.

Classifica

1. Leicester 68 pts.
2. Northampton 66
3. Saracens 61
4. Wasps 53
5. L. Irish 52
6. Bath 51
7. Harlequins 41
8. Gloucester 40
9. Leeds C. 32
10. Newcastle 32
11. Sale 31
12. Worcester 26

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web