giovedì 24 febbraio 2011

Due ragazzi di talento

"Per me sono come George Gregan e Stephen Larkham". L'head coach dei Leicester Tigers, Matt O'Connor, va dritto al punto quando parla della coppia mediana dell'Inghilterra di Martin Johnson, un altro che con i Tigers ha trascorso parte della sua vita. Ben Youngs e Toby Flood se la intendono a meraviglia, altrimenti non potrebbe essere visto che si conoscono bene: quello che si crea a Leicester è ben più che un rapporto tra compagni di squadra, è come se chiunque facesse parte di una grande famiglia. Il segreto della professionalità del club inglese e della sua forza dentro e fuori dal campo passa anche per di qui.
Tant'è: O'Connor non ha dubbi sulle qualità dei due mediani titolari inamovibili fino a questo punto nella nazionale che sabato ospita la Francia nello scontro diretto per mettere le mani sul titolo del Six Nations. E coglie l'occasione, in un'intervista al Telegraph, per raccontare come i Tigers si siano assicurati Flood.
Il ragazzo se ne stava a Newcastle, dove all'apertura ovviamente operava Jonny Wilkinson. Ciò nonostante si è messo in mostra, conquistando le convocazioni dell'Inghilterra e volando in Francia nel 2007 per i Mondiali, con qualche fugace comparsa nel corso del torneo. Che avesse delle qualità era chiaro, ma la domanda era un'altra: in che ruolo? Numero 10 o primo centro? Intanto, quei furboni dei Tigers nel 2008 vengono a sapere che il giocatore è frustrato dalla situazione ai Falcons e Dusty Hare, ex estremo internazionale che contribuisce all'eccellenza dell'academy di Leicester, si mette al lavoro. I due si parlano e Flood ammette che sarebbe ben contento di cambiare aria. 
Ai Tigers viene "misurato" tanto fisicamente quanto psicologicamente, coadiuvato dalla presenza di colleghi come Aaron Mauger, Geordan Murphy, Lewis Moody, Harry Ellis e Julien Dupuy. Lo testano sia come apertura che come centro e lavorano perché mentalmente si levi dalla testa di essere arrivato sempre dopo Wilko, sia a livello di club a Newcastle che di nazionale. Ora, secondo O'Connor, è un giocatore che "più aumenta la pressione e più è importante la partita, più sa dettare come deve funzionare la squadra".
Il salto ulteriore di qualità si è registrato quando Ben Youngs (fantasia, intuizione, decisione, velocità di esecuzione) ha preso in mano le chiavi da mediano di mischia: i due non vogliono pestarsi i piedi, sanno che devono marciare ancora per molto e sono affamati di voglia di migliorare. "The sky is the limit for them", sancisce O'Connor. 

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web