martedì 15 marzo 2011

Top14, Mauro è tornato e timbra il cartellino

21' giornata del Top14, rapido punto della situazione.

In alto:
- Perpignan, vincente su un mai domo Bayonne, anticipo di cui già abbiamo riferito, si riporta alle soglie della zona playoff;
- Tolosa col brivido: vince per un punto 23-22 nel vento e sotto la pioggia contro Brive, riuscendo per un pelo a mantenere l'imbattibilità stagionale del campo di casa. La partita è un inseguimento al piede tra Michalak e, alternati, Belie e Caminati per gli ospiti; fino a quando all'ora di gioco il centro ex Agen Caucau marca la sua prima spettacolare e rocambolesca meta per Tolosa (vedi filmato in fondo), non trasformata. Dopo pochi minuti Michalak marca la sua sesta punizione, e ben glie ne incoglie perchè al 70' va in meta Palisson e Belie trasforma.
- Castres: tomi tomi quatti quatti tornano al terzo posto, continuano a mantenere l'imbattibilità casalinga, oltre a fare ogni tanto i corsari in giro come nello scorso turno. Stavolta la legge del loro campo, il Pierre-Antoine, si applica a Clermont, priva dei nazionali e di Malzieu e Scelzo, sconfitta 23-19 con due mete (Masoe e Audrin) contro altrettante avversarie e soprattutto l'oramai usuale 100% al piede di Romain Teulet (13 punti per lui).
- Biarritz: ripresasi dal periodo nero già la settimana scorsa, la squadra basca batte in casa per 36-32 la diretta concorrente Racing (ovviamente priva di tutti gli italiani, Arganese a parte tutti titolari Azzurri nella storica vittoria contro la Francia). Sono quatto rmete (doppietta dell'ala figiana Bolakoro) contro due dei parigini, quindi solo bonus difensivo per gli ospiti. 16 i punti al piede per Wisniewski più due bombe dalla distanza di Frans Steyn che si becca pure un giallo.
- Tolone: si rifà parzialmente della sconfitta dello scorso weekend, raccogliendo cinque punti scontati dal confronto con Bourgoin, vinto 39-17 nonostante i ben tre cartellini gialli presi: sei mete, doppiette dell'ala ex Albi Lapeyre, dell'altra ala "giapponese" Christian Loamanu, del mediano ex Biarrtiz Fabien Cibray; nove i punti al piede di Contepomi. La retrocessione del club del Delfinato è ora matematica. Buona fortuna e rapido ritorno alla massima serie.
- Stade Francais: provano a non mollare, recuperando 22-18 una gara non semplice e ben gestita fino a quel momento da Agen. 17 i punti piazzati da Julien Dupuy, 18 da Conrad Barnard con due drop. A proposito di italiens in gran spolvero, l'unico in campo nella giornata tra tutte le squadre segna la meta decisiva, l'unica della partita: è il redivivo Mauro Bergamasco, entrato da pochi minuti, a dieci dalla fine si stacca da nr.8 dal fondo della mischia ordinata ai 5 metri e vola in meta. Può celebrare così nel miglior modo il ritorno in campo da novembre, con una operazione subita alla spalla.

In basso:
- Oltre a Racing e Clermont, butta male per Montpellier: il club dell'Herault non si può permettere di star senza Trinh Duce e Tomas (in nazionale) e Ouedraogo, e difatti perde a La Rochelle 20-16 pur marcando due mete contro una e guidando la partita fino all'ora di gioco, quando Remi Tales marca l'unica meta degli ospiti. Ora Montpellier, la sorpresa del girone d'andata, si trova quinta in classifica a pari punti con la sesta e con altre tre squadre nel giro di quattro punti, sotto.
- Sotto il punto di bonus non basta a Brive, scavalcata dalal vittoria di LaRochelle che pure raggiunge e riassorbe nella lotta anche Agen. Ogni passo falso d'ora in poi si paga caro.




Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web