martedì 1 gennaio 2013

Il Trofeo RPI alla Benetton - Updated

L'edizione 2012 del trofeo virtuale Rugby Pro Italia titolato a Toni Danieli, il primo rugbista Pro italiano (*), istituito da RightRugby per celebrare la duplice sfida massima del rugby italiano  - e premiato con la coppa virtuale qui sopra: dato il periodo, ricorda volutamente il Superbowl - se lo aggiudica Benetton Treviso su Le Zebre Parma col punteggio complessivo di 8-1 (parziali 10-3 e 26 - 18 nelle due partite).
Una vittoria mai stata realmente in discussione nelle due gare, come da pronostici; anche se il freno a mano tirato da parte di ambedue nel campo impossibile di gara uno, la maggior  brillantezza delle Zebre in alcune azioni d'attacco di ambedue le partite e un certo qual "appagamento" Benetton in gara due, han prodotto un confronto più aperto nei finali di partita di quanto suggerissero i valori sulla carta e visti in campo. Speriamo che la cosa dia morale alle Zebre e consistenza ai Benettoniani per il proseguo del campionato.
Aldilà del Trofeo, sono otto punti importanti per la classifica della Benetton; se alla fine fossero stati nove o dieci era meglio, ma la possibilità di un punto di bonus è stata realmente sul piatto solo per pochi minuti, a inizio del secondo tempo di gara due, dopo la meta di Ghiraldini. Che poi tra campo e tribuna trevigiane ci fossero idee non perfettamente collimate sull'obiettivo bonus, è comprovato dall'assurdo di penaltouche coesistenti con reiterati tentativi di drop di Burton.

Sia come sia, quel che conta è la vittoria; il duplice risultato positivo consolida i trevigiani al settimo posto, con tre punti di vantaggio sulla nobile decaduta Cardiff, 5 su Edimburgo e moltissimi sulle altre tradizionali concorrenti Connacht e Dragons.
Nel prossimo turno ai primi dell'anno, i trevigiani saranno a Glasgow nell'unica partita in gennaio prima della pausa coppe e pre Sei Nazioni. Sarà l'inizio di una traversata del deserto: nei successivi tre turni di febbraio, in pieno Sei Nazioni, la Treviso "B" sfortunatamente sprecherà la chance della trasferta a Newport, poi sarà a Dublino, riceverà Munster e infine andrà a Belfast ai primi di marzo. Quindi, o a Treviso riesce subito un inopinato guizzo coi forti Warriors, un bis dell'impresa scozzese già compiuta in stagione a Edinburgh, oppure ci sono ampie possibilità di rivivere il lungo drought già sperimentato a inizio 2012: toccherà penare da qui fino alla penultima giornata di campionato del 20 aprile, in casa con Edinburgh?

 Glasgow difatti s'è confermata quarta in classifica, ri-vincendo la per nulla virtuale 1872 Cup, massimo trofeo nazionale scozzese, rifilando oggi ai cugini un 17-21 al Murrayfield (tre mete a due, in vantaggio tutta la gara fino al 3-21 del 55', poi recupero incompleto dei padroni di casa), bissando il successo casalingo del weekend scorso (23-14).
Nelle altre gare irlandesi del campionato Pro12 di giornata, da segnalare la prima sconfitta stagionale in campionato di Uster: perde nel campo di Munster per 24-10 (tre mete a una, 24-3 fino all'ultimo minuto di gara), mentre Leinster si libera del Connacht per 17-0 (due mete). In Galles come da tradizione britannica s'era anticipato nel Boxing Day ma Newport e Ospreys sono rimaste con una partita in meno;

Update 1/1/13 - Dragons vs. Ospreys è stata recuperata prima della seconda giornata di ritorno dei primi di gennaio: han giocato il 31 pomeriggio, mentre le persone normali tiravan fuori di cantina i botti di Capodanno o iniziavano a marinare la caponata per il Cenone. E' finita con un matematico 3-14, mete dei giovanotti Eli Walker e Ashley Beck per i campioni in carica. Con questa vittoria i Falconi chiudono l'anno con 35 punti come Leinster, quinti a un punto dal quarto posto di Glasgow, a due dal terzo di Munster e tre dai primi gallesi, gli Scarlets al secondo posto. E possono contare sulla visita delle Zebre del 4 gennaio per rimpinguare ulteriormente la posizione in classifica, contando su qualche inciampo di Leinster al Murrayfield e punto di bonus inibito a Glasgow dalla Benetton.

La classifica Pro12 finale del 2012, dopo che tutte le squadre han disputato 12 partite: prima irlandese ancora staccata con nove punti di vantaggio, lotta serrata a cinque  - due gallesi due irlandesi una scozzese - per tre posti playoff, seconda parte della classifica (otto punti sotto) guidata da Treviso, ultima con score positivo (sei vittorie e sei sconfitte).


Pos


W
L

Diff

TBLBPts
1No changeUlster Rugby
11
1

122

3047
2No changeScarlets
8
4

29

3338
3No changeMunster Rugby
8
4

84

3237
4No changeGlasgow Warriors
8
4

54

2236
5UpOspreys
8
4

90

1235
6DownLeinster Rugby
8
4

56

3035
7No changeBenetton Treviso
6
6

-10

1227
8UpCardiff Blues
5
7

-73

1324
9DownEdinburgh Rugby
4
8

-31

1522
10No changeConnacht Rugby
3
9

-46

1316
11No changeNewport Gwent Dragons
3
9

-90

1114
12No changeZebre
0
12

-185

145



(*): TONI DANIELI, classe 1933, spentosi 77enne nel luglio 2010 a St. Austell, Cornwall dove s'era trasferito. Quindi era pure un po' "celtico" d'adozione.  Di origini polesane (credo) ma sempre TuttoNero Petrarchino, nazionale, cross coded al Rugby XIII nella seconda metà degli anni '50 col Wigan e col St.Helens, per via di una maxi squalifica appioppatagli dalla Fir. Quindi fu di fatto il PRIMO RUGBISTA ITALIANO UFFICIALMENTE PRO, a parte il primo anno in cui giocò sotto falso nome, per tenersi aperte le strada di un eventuale ritorno allo Union che mai fu.

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web