domenica 2 maggio 2010

The Rush Hour

Nella seconda semifinale di Amlin Challenge Cup sotto la pioggierella dopo un diluvio all'Adams Park di High Wycombe tra super team (uno tutto blasone, l'altro dal mega potenziale), prevale anche stavolta il visiting team: Wasps 15 - 18 Cardiff Blues.
I gallesi si aggiudicano l'unico posto non "riservato" a squadre franco - irlandesi nelle finali europee.

Da una prima occhiata alle formazioni, c'e' qualcosa che non convince fino in fondo nel team decisamente piu' blasonato dei due, uno dei piu' ricchi di tradizioni vincenti d'Europa ma decisamente piu' "corto" in termini di potenziale attuale.
Se infatti lato Wasps Serge Betsen in panchina si comprende - l'esperienza del francese va centellinata per l'eta' e le mille battaglie gia' affrontate - piu' difficile e' capire come mai non vengano schierati titolari la classe di Danny Cipriani e la velocita' potente di Tom Varndell, primo marcatore di mete del team inglese. Mah, si vede che i coach han deciso di risparmiar loro la partita piu' importante della stagione, finale a parte ... Invece lo spento Sackey, anche lui sul piede di partenza come Cipriani, e' in campo.
Lato Blues invece poco da dire: se e' poco rinomata la mediana Allison - Sweeney al posto degli indisponibili e/o poco convincenti Rees, Gareth Cooper e Norton Knight, tutto passa se si puo' contare su una terza linea con Xavier Rush affiancato da Martyn Williams e Maama Molitika, due centri come Casey Laulala e Jamie Roberts, un triangolo largo con Ben Blair, Halfpenny e Czekai, Gehtyn Jenkins nella frontline.

Il primo tempo e' dominato dai Blues palla in mano, guidati da uno scatenato Xavier Rush Man of the Match, che alla fine avra' portato palla per 24 volte a sfondare le linee avversarie; lo sforzo non viene ripagato per l'imprecisione di Ben Blair (tre errori al piede nel primo tempo), se non al 28' quando Leigh Halfpenny perviene alla meta, propiziata da un calcio indiretto procurato dal solito Rush. I Wasps si difendono attivamente giocando molto al piede e soprattutto grazie alla scelta di schierare Dave Walder all'apertura: non ne sbaglia una di punizione, centrandone quattro in fila fino al 42'. In tal modo le Vespette chiudono il primo tempo in vantaggio pur minimo di un punto e si portano sul 12-8 al 42', confermando la tradizione che li vedeva imbattuti in casa da 16 incontri di coppa.

Dopo un quarto d'ora di secondo tempo in cui la pressione Blues monta costantemente, nel giro di pochi minuti arrivano i due eventi che cambiano la gara e rovinano l'approccio "conservativo" scelto per forza di cose dagli inglesi: al 53' i Blues tornano sotto di un punto con la seconda punizione in fila centrata da Ben Blair e dopo due minuti l'arbitro caccia Simon Shaw, reo di insistere a "sporcare" le ruck.
Blair fallisce la punizione che ne consegue da meta' campo, ma al 59' la intensa pressione dei Blues viene finalizzata dalla meta di Gethyn Jenkins, trasformata da Blair, che sposta la frontiera sul 12-18 per i gallesi.
I Wasps rimangono cool e nel giro di due minuti Walder centra la quinta punizione di fila: 15-18, vantaggio del "power play" gallese eroso a un minibreak con tutto l'ultimo quarto da giocare. Per aumentare le chance di centrare perlomeno il pareggio, entrano i piedi buoni di Cipriani a dieci minuti dalla fine - gli ultimi prima della sua partenza per l'Australia; a cinque entra anche Varndell per provare lo sfondamento al largo.
Non e' certo too little ma forse e' decisamente too late: anche se arriva il giallo per il pilone di rincalzo Andrews reo di aver "girato" la mischia chiusa due volte in fila - gli arbitri francesi se ne accorgono - i gallesi si difendono attivamente attaccando.
Lo sforzo dei Wasps e l'esperienza incomparabile dei Betsen e dei Worsley in campo consegnano comunque a Walder l'opportunita' del pareggio e dell'extra time a tre minuti dal termine, ma il suo sesto piazzato, il piu' importante, viene mancato di un nonnulla.

I Blues portano a casa il risultato con pieno merito: due mete a zero. Nulla da fare per le speranze di un quarto titolo dei Wasps e del suo trio di grandi vecchi Shaw - Worsley - Van Gisbergen; l'unico atleta che puo' ambire a tale record assoluto europeo rimane quindi Cedric Heymans di Tolosa.

Chissa' quanti anni sono passati dall'ultima volta che s'e' vista nessuna squadra inglese impegnata in almeno una delle due finali di coppe europee? [R.: bisogna risalire undici anni fa alla stagione 1998-99, quando Ulster batte' Colomiers nella finale di Heineken Cup e in Euro Challenge il Montferrand precursore di Clermont Auvergne prevale' su Bourgoin].
La Squadra di Cardiff e' ora alla caccia del titolo piu' significativo per una bacheca ancora povera, nella storia unitaria post fusione dei due club di Cardiff col Pontyprydd, a far compagnia alla Anglo Welsh Cup dell'anno scorso.
Al Velodrome di Marsiglia il 23 maggio incontreranno in finale Tolone, una squadra che molto le somiglia: rampante, imbottita di grandi stranieri e con poco in carniere so far. Sara' la potenza assoluta internazional - gallese contro il controllo e la classe internazionale dei provenzali nonche' la loro vicinanza a casa - un risarcimento per la finale dell'anno scorso vinta dai Saints su Bourgoin a un centinaio di kilometri da Northampton (e i gallesi pagano ...).


London Wasps - 15. Mark Van Gisbergen 14. Paul Sackey 13. Ben Jacobs 12. Dom Waldouck 11. David Lemi 10. Dave Walder 9. Joe Simpson 1. Tim Payne 2. Rob Webber 3. Phil Vickery 4. Simon Shaw 5. George Skivington 6. Joe Worsley 7. Tom Rees (C) 8. Dan Ward-Smith
Replacements : 16. Tom Lindsay 17. Ben Broster 18. Zak Taulafo 19. John Hart 20. Serge Betsen 21. Danny Cipriani 22. Steve Kefu 23. Tom Varndell

Cardiff Blues - 15 Ben Blair 14 Leigh Halfpenny 13 Casey Laulala 12 Jamie Roberts 11 Chris Czekaj 10 Ceri Sweeney 9 Darren Allinson,1 Gethin Jenkins 2 T Rhys Thomas 3 Taufa'ao Filise 4 Deiniol Jones 5 Paul Tito (c) 6 Maama Molitika 7 Martyn Williams 8 Xavier Rush
Reserves : 16 Gareth Williams 17 John Yapp 18 Scott Andrews 19 Bradley Davies 20 Sam Warburton 21 Dai Flanagan 22 Dafydd Hewitt 23 Richard Mustoe
Referee: Romain Poite (Fra)

Nessun commento:

Recent Posts

Latest Rugby Headlines


Championships

Rugby Values

Down Under news

rugbyboots.net

rugbyboots
We take a look at all the rugby boots on the market, show you the best for your position, the conditions and whether it is rugby union or rugby league you need the boots for.

Rugby news from Scrum.com

Rugby World News

Premiership News

Rugby Press

SuperSport.com News

Eurosport - France

SudOuest.fr - rugby

Championships News

Il Rugby in Italia (via RugbyCS)

Italians in the Web